cinema-genere-black-panther

Chadwick Boseman non apparirà in versione digitale in Black Panther 2, poco ma sicuro. Anzi, sembra l’unica cosa di cui sono certi i vertici di Marvel Studios. A dichiararlo è stata Victoria Alonso, Executive degli Studios.

 

“No. C’è un solo Chadwick e non è con noi” ha dichiarato via The Wrap. “Il nostro re, purtroppo, è morto nella vita reale, non solo nella finzione, e ci stiamo prendendo un po’ di tempo per vedere in che modo tornare alla storia e cosa faremo per onorare questo capitolo di ciò che ci è accaduto, inaspettato, doloroso, e terribile.” Sembra quindi che l’intenzione dello studio sia quella di rendere omaggio alla sua eredità.

“Perché Chadwick era non solo un essere umano meraviglioso in ogni giorno dei cinque anni che abbiamo trascorso insieme, ma anche per quello che sembra aver incarnato il suo personaggio che ha elevato la storia della nostra compagnia (…) Dobbiamo pensare in maniera molto cauta a quello che faremo e come lo faremo e a come onoreremo il franchise in suo nome.” 

Alonso sembra quindi confermare l’idea che era circolata all’indomani della morta di Boseman, ovvero che il personaggio di T’Challa non sarebbe stato interpretato da un altro attore e che l’eredità del re di Wakanda sarebbe stata raccolta da altri personaggi, forse da Shuri (Letitia Wright).

Al momento, Black Panther 2 è previsto per maggio 2022. La dipartita di Chadwick Boseman e la pandemia di coronavirus in corso rendono davvero difficili i programmi e i progetti per il film, tuttavia siamo sicuri che, qualsiasi sia la decisione dei Marvel Studios, si troverà il modo di porre il giusto e dovuto omaggio ad un attore che ha dato così tanto all’immaginario collettivo e alla cultura comune in così poco tempo.