johnny depp

La Warner Bros ha licenziato Johnny Depp dal franchise di Animali Fantastici. A renderlo pubblico è lo stesso attore in una breve nota condivisa sui suoi social:

Alla luce dei recenti eventi, vorrei fare la seguente, breve dichiarazione.
Prima di tutto, vorrei ringraziare tutti quelli che mi hanno fatto dono del loro supporto e della loro lealtà.
Sono stato toccato dai vostri moltissimi messaggi e amore e preoccupazione, particolarmente negli ultimi giorni.
In secondo luogo, vorrei farvi sapere che mi è stato chiesto da parte di Warner Bros di dimettermi dal mio ruolo di Grindelwald nei franchise di Animali Fantastici e io ho rispettato e accordato tale richiesta.
Infine, vorrei dire questo.
Il surreale giudizio della Corte nel Regno Unito non cambierà la mia lotta per dire la verità e confermo che pianifico di fare appello.
La mia risoluzione rimane forte e intendo provare che le accuse contro di me sono false. La mia vita e carriera non saranno definite da questo periodo.
Grazie per aver letto,
Sinceramente
Johnny Depp

La produzione di Animali Fantastici 3 era stata sospesa prima per i problemi legali di Depp, che ha dovuto affrontare un luogo processo a seguito della separazione burrascosa con Amber Heard. Poi la pandemia ha ulteriormente peggiorato la timeline del film.

L’imposizione dello studio ai danni dell’attore arriva a pochi giorni dalla sentenza del giudice Andrew Nicol che dichiara invalida l’accusa di diffamazione che l’attore ha rivolto alla News Group Newspapers, gruppo editoriale di The Sun, sul quale, nel 2018, comparve un articolo dal titolo: “Gone Potty: How Can J.K. Rowling Be ‘Genuinely Happy’ Casting Wife Beater Johnny Depp in the New Fantastic Beasts Film?”.

Seguiranno sicuramente aggiornamenti e sicuramente un annuncio da parte di WB di un nuovo attore che darà il volto a Grindelwald nel franchise che, pare, sarà portato avanti.