Sappiamo ormai da diverso tempo che, dopo il tentativo di riavviare il franchise nel 2017, ci sarà un nuovo reboot cinematografico dei Power Rangers. Adesso, The Illuminerdi ha condiviso nuovi dettagli sul futuro progetto, rivelando che il nuovo film sarà ambientato nella stessa continuity del popolare show televisivo degli anni ’90.

 

Ciò significa che gli ultimi 28 anni di storie saranno resi canonici e che il film presenterà un nuovissimo team di Power Rangers composto da membri provenienti da diversi background culturali e anche dalla comunità LGBTQ+. Si vocifera, inoltre, che una protagonista femminile sia altamente probabile per il riavvio del franchise.

Il sito aggiunge che Lord Zedd sarà l’antagonista principale, mentre Zordon sarà coinvolto nei viaggi nel tempo che dovrebbero sperimentare gli eroi protagonisti. Sempre la fonte sottolinea che il progetto “presenterà molteplici look e Zords diversi nella storia dei Rangers: ciò potrebbe includere una varietà di costumi e di Zords a partire dalla serie tv originale (Mighty Morphin Power Rangers) fino all’era moderna”. 

Tutto quello che sappiamo sul nuovo reboot di Power Rangers

Le riprese del film dovrebbero svolgersi in Nuova Zelanda. Sembra quindi che la Hasbro abbia deciso di focalizzarsi principalmente sulla serie Mighty Morphin Power Rangers, indubbiamente l’era più amata e popolare di tutto il franchise. Ricordiamo che il reboot del franchise di Power Rangers è stato affidato a Jonathan Entwistle, creatore della serie Netflix The End of the F***ing World. Entwistle si occuperà della regia del nuovo film, mentre la sceneggiatura porterà la firma di Patrick Burleigh, autore dello script di Peter Rabbit 2 – Un birbante in fuga.