Zack Snyder, regista di Batman v Superman e Justice League, ha ammesso di essere un fan della performance offerta da Jared Leto nei panni del Joker in Suicide Squad. Nonostante il cinecomic di David Ayer sia uscito ormai da diversi anni, il film continua ad essere oggetto di accese discussioni, soprattutto di recente, dopo l’ufficializzazione della release della Snyder Cut di Justice League il prossimo anno su HBO Max.

 

Sono in molti, infatti, a sperare che al film di Ayer venga riservato lo stesso trattamento che la Warner Bros. ha avuto nei confronti del cinecomic diretto da Snyder. Il regista in persona ha confermato che esiste una Director’s Cut del suo cinecomic e proprio di recente ha chiesto il supporto dei fan: via Twitter, infatti, Ayer ha detto che un’eventuale release della Ayer Cut di Suicide Squad dipenderà soltanto da loro, esortandoli a mettere in piedi una vera e propria campagna al pari di quanto fatto con Justice League.

Uno dei personaggi che, a detta dello stesso David Ayer, sono stati letteralmente “maltrattati” dalle riprese aggiuntive è stato proprio il Joker di Leto: più e più volte, infatti, il regista ha dichiarato che la maggior parte del lavoro dell’attore non è finita nel montaggio finale del film. Grandi cambiamenti sono stati apportati nello specifico alla relazione tra Harley Quinn e il Joker, con quest’ultimo che avrebbe dovuto giocare un ruolo molto più significativo all’interno della storia, rispetto a ciò che abbiamo visto sul grande schermo.

Zack Snyder e il Joker di Jared Leto: “L’ho sempre amato.”

Ad ogni modo, per quanto la performance di Leto sia ritenuta dai più una delle incarnazioni meno riuscite dell’iconico supercriminale, c’è chi invece sembra esserne un grande estimatore. Come confermato attraverso il suo account Vero, infatti, Zack Snyder ha molto apprezzato la performance dell’attore premio Oscar: in risposta alla domanda di un utente che gli ha chiesto proprio cosa ne pensasse dell’interpretazione di Leto, Snyder ha risposto: “L’ho sempre amato in quel ruolo”. Le parole del regista sono state molto apprezzate da Ayer, che via Twitter ha condiviso la breve dichiarazione.