In seguito all’accordo Disney e Fox, i fan hanno atteso a lungo notizie in merito all’agognato Deadpool 3 e finalmente, lo scorso gennaio, è stato confermato non solo che il film si farà, ma anche che sarà ambientato nel MCU.

Ad ogni non sappiamo comunque molto del progetto, se non che Ryan Reynolds tornerà nei panni del Mercenario Chiacchierone e che la sceneggiatura porterà la firma di Wendy Molyneux e Lizzie Molyneux-Logelin (che andranno a sostituire i veterani Rhett Reese e Paul Wernick).

In una recente intervista con Inverse in occasione della promozione della serie Love, Death + Robots, Tim Miller, il regista del primo Deadpool, ha commentato proprio l’ingresso dell’iconico personaggio nel grande universo condiviso Marvel. Miller (che avrebbe dovuto dirigere anche Deadpool 2, sostituito poi da David Leitch a causa di alcune “divergenze creative” con la Fox) ha affermato che finché sarà Reynolds a vestire i panni del mutante, il personaggio continuerà ad avere successo incredibile e, di conseguenza, una possibile lunga vita sul grande schermo.

“Penso che la visione che ha Ryan Reynolds del personaggio e il modo in cui abbraccia quel particolare tipo di follia – anche se forse non userà più parolacce – esistono ancora, sono ancora lì. Si tratta ancora di quel personaggio. Puoi togliere tutte le parti vietate ai minori se lo desideri, ma sarebbe comunque Deadpool se fosse Ryan ad interpretarlo.”

Il futuro di Deadpool al cinema

Dopo l’uscita di Deadpool 2 e l’acquisizione di Fox da parte di Disney, il futuro di Deadpool è stato per lungo tempo appeso al filo dell’incertezza. Tuttavia, lo scorso gennaio è stato confermato che Deadpool 3 si farà e che sarà ufficialmente collegato al MCU. Al momento le uniche informazioni sul film riguardano gli sceneggiatori: la Marvel, infatti, ha affidato a Wendy Molyneux e Lizzie Molyneux-Logelin (che andranno a sostituire i veterani Rhett Reese e Paul Wernick) il compito di scrivere il nuovo film.