Deadpool 3 sarà vietato ai minori e sarà collegato al MCU

Kevin Feige ha confermato che Deadpool 3 sarà considerato parte del MCU, nonostante i precedenti due film siano ambientati nell'universo degli X-Men.

-

Adesso è ufficiale: Deadpool 3 sarà vietato ai minori e farà ufficialmente parte del MCU. Il terzo dell’irriverente franchise con protagonista l’attore Ryan Reynolds è atteso dai fan ormai da parecchio tempo. Nonostante il budget ridotto, il primo film ha raccolto enormi consensi e il sequel ha ricevuto la medesima reazione entusiasta. All’inizio, il franchise è stato considerato come parte della continuity dei film degli X-Men sotto l’egida di Fox, narrativamente separati rispetto ai film del MCU di proprietà di Disney.

Tuttavia, quando Disney ha acquisito Fox all’inizio del 2019, il futuro dei film degli X-Men e di Deadpool in particolare è diventato sempre meno chiaro. La Marvel si trova in questo momento a decidere se tenere separate le due continuity o trovare un modo per unirle da un punto di vista narrativo. Quando Disney ha rivelato i piani della Marvel lo scorso dicembre in occasione dell’Investor Day, Deadpool 3 non è stato menzionato in alcun modo, cosa che ha spinto molto fan a credere che i film degli X-Men non sarebbero più stati collegati al MCU. Tuttavia, ora sappiamo finalmente che non sarà così.

In una nuova intervista con Collider, il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige ha confermato che Deadpool 3 farà effettivamente parte del MCU e che il personaggio del Mercenario Chiacchierone esisterà insieme agli Avengers. Tuttavia, questo non significa che il franchise dovrà essere “rimodellato” per un pubblico più giovane: Feige ha anche confermato che Deadpool 3 sarà ancora una volta rivolto ad un pubblico adulto, mantenendo il suo tradizionale rating R. Ad ogni modo, le riprese di Deadpool 3 non inizieranno prima del 2022.

Ricordiamo che Deadpool 3 sarà scritto da nuovo duo di sceneggiatrici, Wendy Molyneux e Lizzie Molyneux-Logelin, che andranno a sostituire gli storici Rhett Reese e Paul Wernick, che avevano firmato sia Deadpool che Deadpool 2 (quest’ultimo co-sceneggiato insieme a Reynolds).

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

ALTRE STORIE

Resurrected spiegazione finale

Resurrected: la spiegazione del finale del film horror

Una tipologia di opere tanto recente quanto apprezzata è quella del screenlife film (o first person shot), in cui lo schermo cinematografico diventa lo...
- Pubblicità -