joker

Nonostante non si faccia altro che parlare di un ipotetico sequel di Joker da quando il film è praticamente arrivato nelle sale, ad oggi non sappiamo ancora quali siano i piani effettivi della Warner Bros. in merito ad un eventuale prosieguo della storia di Arthur Fleck.

 

Ora, è stato proprio Joaquin Phoenix a parlare della possibilità di tornare a vestire i panni del personaggio che gli ha permesso di vincere un meritatissimo Oscar come miglior attore protagonista. Phoenix non ha confermato in alcun modo il sequel, ma si è detto comunque interessato ad esplorare ulteriormente l’iconico supercriminale DC.

In occasione della presentazione del suo ultimo film, C’mon C’mon di Mike Mills, l’attore ha dichiarato a The Playlist: “Non so se lo faremo. Voglio dire, ne abbiamo iniziato a parlare da quando stavamo girando, perché questo personaggio è davvero interessante. Ci sono anche tante cose che potremmo fare con lui, tante cose che potremmo esplorare. Ma lo faremo davvero? Non lo so.”

Un sequel di Joker: sì o no?

Molti sono abbastanza scettici in merito ad un sequel di Joker. In realtà, nonostante fosse stato concepito come progetto autonomo, il film ha lasciato una porta aperta ad un eventuale seguito. Nel finale del film, Arhtur si trova rinchiuso all’Arkham State Hospital e lo vediamo uscire da una stanza lasciando dietro di sé una scia di impronte di sangue: probabilmente, ha appena ucciso la sua psichiatra, anche se non sappiamo se sia riuscito o meno a fuggire dagli infermieri dell’istituto che cercano di braccarlo.

Per quanto raccontasse una storia autosufficiente, il film ha lasciato quel tanto che basta per un eventuale nuovo film, che potrebbe approfondire – tra le altre cose – il legame tra il personaggio e Bruce Wayne o il destino del personaggio di Sophie (Zazie Beetz).