what if

La prima stagione di What If…?, la prima serie animata dei Marvel Studios ambientata nel MCU, si concluderà ufficialmente domani con il nono episodio, che sarà sicuramente ricco di eventi. L’Osservatore ha ormai rotto il suo giuramento: proprio per questo, in molti si aspettano che gli eventi del finale di stagione abbiano importanti implicazioni per il versante live action del MCU. In realtà, le cose potrebbero andare diversamente…

 

Anche se alcune varianti apparse nelle serie potrebbero fare ritorno nell’attesissimo Doctor Strange in the Multiverse of Madness, A.C. Bradley, creatore di What If…?, ha specificato che la serie non è stata concepito per spianare la strada ad Avengers 5. “Questa serie dovrebbe riguardare soltanto l’intrattenimento e il significato che questi eroi hanno per noi”, ha spiegato durante un’intervista con Entertainment Weekly.

“Quando ho accettato l’incarico, una delle regole che ho imposto era che fossimo tutti liberi. Dopotutto, siamo nel Multiverso, dovremmo essere il più liberi possibile di esplorare queste storie in un modo che i film e le serie in live action probabilmente non faranno mai. Volevamo mostrare sia alla Disney che ai fan tutte le infinite possibilità che entrano in gioco quando si tratta di questi personaggi.”

Ovviamente, ciò non significa che What If…? non avrà alcuna influenza sulle prossime uscite dei Marvel Studios destinate al grande schermo, ma pare che sarà più la Fase 4 ad avere un’influenza maggiore sulla seconda stagione della serie, e non la prima stagione dello show sui film in uscita.

“Mentre ci avviciniamo alla seconda stagione, continueremo ad attenerci alla formula antologica. Ci saranno storie completamente nuove, tanto divertimento e tanti nuovi eroi. Prenderemo ispirazione dalla Fase 4, più di quanto siamo stati in grado di fare con la prima stagione”, ha aggiunto Bradley.

“Speriamo di poter utilizzare i personaggi di Eternals, Shang-Chi e Black Widow. La cosa divertente con What If…? è che possiamo esplorare l’intero Multiverso, in tutto il suo essere così infinito. Quindi proveremo a viaggiare da un luogo all’altro il più possibile. Voglio giocare con tutti i personaggi a disposizione e sono davvero entusiasta all’idea di esplorare nuovi mondi e nuovi eroi.”