The Avengers di Joss Whedon presentava l’ormai celebre battaglia di New York, a cui si è fatto poi sempre riferimento in tutti i successivi film del MCU, da Captain America: The Winter Soldier a Iron Man 3, fino ad arrivare a Spider-Man: Homecoming. Considerato il grosso impatto dell’attacco di Loki sulla più ampia narrativa dell’universo condiviso, la cosa ha avuto una sua ragion d’essere, nonostante alcuni progetti della Marvel Television – come Agents of S.H.I.E.L.D. o Daredevil – abbiano fin troppo insistito sulla portata dell’evento, a tratti in maniera ridondante.

 

Il Blip – che si riferisce al ritorno di tutti coloro che Thanos aveva spazzato via in Avengers: Infinity War (evento che, al contrario, viene identificato come lo Snap) – è stata ovviamente una questione ancora più grande per il MCU, ma di recente il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige ha ammesso in un’intervista con Variety che anche prima di COVID-19, era alquanto diffidente riguardo all’inserire l’evento (e di conseguenza a parlarne) nei film e nelle serie tv che avrebbero costituito la Fase 4.

Iscriviti a Disney+ e inizia a guardare le più belle storie Marvel e molto altro!

“Mentre stavamo sviluppando e lavorando su tutte queste cose, forse due anni fa, ho iniziato a pensare che il Blip – l’evento di Thanos che ha cambiato radicalmente tutto tra Infinity War ed Endgame, che ha regalato quest’esperienza globale, universale e galattica alle persone – ci era già stato estremamente utile. Ora dovevamo solo guardare avanti e esplorare posti nuovi “, ha spiegato Feige.

“Ero diffidente sul fatto che diventasse come La Battaglia di New York, che era il terzo atto del primo Avengers e che finì per essere nominato come tipologia di grande evento costantemente, talvolta anche superiore ad altri. Volevo essere cauto su quest’aspetto e non ripetere la stessa cosa con il Blip.”, ha concluso Feige.

L’impatto del Blip sul futuro del MCU

Se da un lato sappiamo con certezza che serie come The Falcon and the Winter Soldier faranno riferimento al Blip, dall’altro abbiamo già avuto la prova che film come Spider-Man: Far From Home hanno affrontato le conseguenze dell’attacco di Thanos nella misura necessaria. Feige ha anche ribadito di volere che qualsiasi futuro riferimento all’attacco di Thanos “abbia un maggiore significato alle spalle.”