black widow

La star del film Marvel Black Widow, Scarlett Johansson, ha intentato una causa per l’uscita del film su Disney+, a rivelarlo è stato nuovo rapporto che ha affermato che l’attrice ha intentato una causa presso la Corte Superiore di Los Angeles, sostenendo che la Disney ha violato il suo contratto per Black Widow quando ha distribuito il film sia nelle sale che su Disney+ tramite il Premier Access, l’aggiunta premium a Disney+ che consente agli utenti di pagare di più vedere a casa un titolo in uscita nelle sale. L’attrice secondo le fonti avendo ricevuto un compenso fortemente basata sulle prestazioni al botteghino, ha subito danni economici in seguito alla scelta di Disney+ che sta effettivamente tagliando i suoi profitti per il film.

Nella dichiarazione della causa di Scarlett Johansson (tramite WSJ), si afferma che “Disney ha intenzionalmente indotto la violazione dell’accordo da parte della Marvel, senza giustificazione, al fine di impedire alla signora Johansson di realizzare il pieno beneficio del suo accordo con la Marvel”.

John Berlinski, un avvocato della Kasowitz Benson Torres LLP che rappresenta la signora Johansson, ha dichiarato che “Questo non sarà sicuramente l’ultimo caso in cui un talent di Hollywood resisterà alla Disney e chiarirà che, qualunque cosa l’azienda possa dimostrare, ha un legale obbligo di onorare i suoi contratti”.

Perché proprio adesso? 

La Disney quest’anno ha preso la rara decisione di rilasciare alcuni nuovi film dal listini 2020/2021 su Disney+ Premier Access nello stesso momento in cui sono stati rilasciati nelle sale. Black Widow è senza dubbio il più grande titolo di quest’anno che ha avuto questo particolare trattamento a doppia uscita.

Se vi state chiedendo perché Scarlett Johansson stia intentando questa causa ora, dopo che Black Widow è già uscito (e il suo formato di uscita era noto da mesi), la risposta potrebbe essere, ironia della sorte, dovuta al successo del film. Black Widow ha guadagnato oltre 218 milioni di dollari in tutto il mondo nel weekend di apertura, con la Disney che ha affermato con orgoglio che 60 milioni di dollari provenivano da Disney+ Premier Access. La Johansson e il suo team probabilmente non si aspettavano che l’opzione di streaming incassasse così tanto – o potrebbero aver scoperto solo dopp che la Disney non avrebbe considerato come parte condivisa quella parte dei profitti.