Infinity War snap
- Pubblicità -

È sicuro dire che l’esperienza più traumatica che il Marvel Cinematic Universe abbia subito sia stato lo Snap di Thanos di Avengers: Infinity War. Quell’avvenimento ha cambiato drasticamente la direzione del franchise, con metà dell’universo che è stato spazzato via, costringendo i Vendicatori a tornare indietro nel tempo nel tentativo di riportare tutti in vita. Tuttavia, nonostante la vittoria di degli eroi più potenti della Terra in Avengers: Endgame, la regista di The Marvels Nia DaCosta ha puntato il dito contro Capitan America, incolpandolo per lo Snap.

- Pubblicità -

Sembra chiaro che i toni di DaCosta siano scherzosi, però solleva un punto che potrebbe essere interessante, anche per leggere a posteriori, la psicologia di Steve Rogers. “Mi piace pensare, anche se è una posizione irriverente, che Capitan America è il responsabile principale dello Snap, perché stava cercando di fare del suo meglio, cercando di fare la cosa giusta. C’è un mondo in cui è lui il cattivo perché, alla fine, avrebbe dovuto semplicemente sacrificare Vision”, ha detto. “Ha scelto la vita di un robot, anche se senziente, al posto di quella dell’intero universo. C’è uno spirito da antieroe in questo, se vuoi guardarlo attraverso quella lente”.

Sicuramente la decisione di Steve è dettata dalla sua formazione militare, e dal fatto che non lascia indietro nessuno, tuttavia l’opinione di Nia DaCosta non è del tutto errata.

Tutto ciò che sappiamo su The Marvels

The Marvels, il sequel del cinecomic Captain Marvel con protagonista il premio Oscar Brie Larson che ha incassato 1 miliardo di dollari al box office mondiale, sarà sceneggiato da Megan McDonnell, sceneggiatrice dell’acclamata serie WandaVision.

Sfortunatamente, Anna Boden e Ryan Fleck, registi del primo film, non torneranno dietro la macchina da presa: il sequel, infatti, sarà diretto da Nia DaCosta, regista di CandymanNel cast ci saranno anche Iman Vellani (Ms. Marvel, che vedremo anche nell’omonima serie tv in arrivo su Disney+) e Teyonah Parris (Monica Rambeau, già apparsa in WandaVision). L’attrice Zawe Ashton, invece, interpreterà il villain principale, del quale però non è ancora stata rivelata l’identità.

Nessun dettaglio sulla trama del sequel è stato rivelato, ma l’ambientazione del film dovrebbe spostarsi dagli anni ’90 ai giorni nostri. Naturalmente, Brie Larson tornerà nei panni di Carol Danvers. Il sequel di Captain Marvel arriverà il 17 febbraio 2023.

- Pubblicità -