Netflix ha perso i diritti sul biopic con Chris Hemsworth dedicato ad Hulk Hogan

-

La vita e la carriera di Hulk Hogan, uno dei più iconici lottatori di wrestling di tutti i tempi, doveva essere alla base di un film biografico prodotto da Netflix. Il progetto è stato annunciato nel 2019, con l’attore Chris Hemsworth scelto per interpretare Hogan. Ulteriori dettagli relativi al progetto, incluso il cast di supporto e il titolo ufficiale, erano stati tenuti nascosti all’epoca e sembra ora che non ci siano stati particolari progressi a riguardo. Lo stesso Hemsworth ha affermato in numerose interviste di essere all’oscuro sullo stato del progetto, ponendo persino in dubbio la sua effettiva realizzazione.

Ad aggiornare sul progetto è ora lo stesso Hogan, il quale parlando con Insight, ha rivelato che i diritti per un film sulla sua vita non sono più di proprietà di Netflix. “Era una situazione in cui, dal punto di vista aziendale, Netflix non è riuscita a raggiungere gli accordi“, ha detto Hogan. “In quel momento ho potuto scegliere di cambiare direzione. I diritti sulla mia vit sono da qualche altra parte ora e ci sono molte cose che si stanno preparando per accadere. Se tutto va bene, [il regista] Todd Phillips e Chris Hemsworth avranno ancora voglia di realizzarlo. C’è ancora un’enorme opportunità lì.

Alla luce di ciò, resta da vedere se questo significa che il film biografico su Hulk Hogan dovrà ripartire da zero presso un altro studio. Hogan, però, sembra preferirebbe utilizzare la sceneggiatura che è già stata scritta. “Scott Silver ha scritto la sceneggiatura. Ha scritto il Joker e un sacco di altri film e la sua versione è meravigliosa“, ha detto Hogan, il quale sembra poi irremovibile sul volere che ad interpretarlo sia Hemsworth. “Se qualcuno deve interpretare Hulk Hogan, vorrei che fosse Chris Hemsworth. Il suo compleanno è lo stesso giorno del mio“, ha continuato l’ex wrestler.

“Abbiamo parlato una volta del progetto, era tutto eccitato perché mi ha detto che non aveva mai interpretato una persona reale prima. Ha detto “Oh mio Dio, la tua vita, è così interessante, è così pazzesco. Potrebbe essere la cosa più grande che abbia mai fatto.” Scott Silver, lo scrittore, mi dice invece che è la sceneggiatura più sorprendente che abbia mai scritto. È potente. Ora è in un posto diverso ma ci sarà l’opportunità per tutti di riorganizzarsi”. Alla luce di tale aggiornamento, non resta che attendere per scoprire chi acquisirà i diritti sulla sceneggiatura e se davvero il film riuscirà a vedere la luce.

Redazione
Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.

Articoli correlati

- Pubblicità -

ALTRE STORIE

Dall'alto di una fredda torre Vanessa Scalera

Dall’alto di una fredda torre, la scelta di Vanessa Scalera ed...

Al cinema dal 13 giugno, distribuito da Lucky Red, la storia di Dall'alto di una fredda torre (qui la recensione) nasce sul palcoscenico del teatro,...
- Pubblicità -