Henry Cavill scherza sul fatto che i suoi baffi in Justice League “abbiano quasi rovinato la sua carriera”.

Henry Cavill, star di Man of Steel e Justice League, ha parlato dei baffi che hanno "quasi rovinato la sua carriera" nel 2017 durante la sua partecipazione al CinemaCon. Scoprite cosa ha detto dopo il salto...

-

Quando Joss Whedon ha deciso di rigirare la quasi totalità di Justice League, ha dovuto affrontare molte sfide (tra cui l’allontanamento di un cast che ha avuto per lo più solo cose negative da dire su di lui). L’ostacolo più grande, tuttavia, si è rivelato essere i baffi di Henry Cavill.

L’attore britannico stava girando Mission: Impossible – Fallout e la Paramount Pictures non era disposta a rischiare di interrompere la produzione permettendo a Henry Cavill di radersi i baffi. Ciò ha significato le queste scene aggiuntive per il film DC avrebbero dovuto essere girate con Henry Cavill vestito da Superman… con i baffi.

Invece di utilizzare i VFX per dare all’Uomo d’Acciaio una barba – cosa che esiste già nei fumetti – gli è stata rifatta una mascella in CGI che è stata oggetto di scherno dal 2017. Il povero Henry Cavill aveva un aspetto ridicolo ed era impossibile non essere distratti dalla strana bocca di Superman o dal ghigno da Joker mentre chiacchierava con Lois Lane.

Apparso ieri sera al CinemaCon per parlare del suo ruolo nel prossimo remake di Highlander, l’ex Uomo d’Acciaio ha deciso di sdrammatizzare la sua esperienza in Justice League facendo riferimento a “un paio di baffi controversi che hanno quasi rovinato la mia carriera“.

Il film sembrava aver spento il suo interesse a interpretare nuovamente Clark Kent (non è stato nemmeno coinvolto nell’uscita della Snyder Cut), finché The Rock non lo ha convinto a tornare in Black Adam. Il piano prevedeva che Henry Cavill fosse protagonista di un’uscita da solista per Supes, solo che i DC Studios gli hanno tolto il tappeto da sotto i piedi quando è stata presa la decisione di riavviare il DCEU come DCU.

Non so quanto Henry fosse presente in Justice League“, ha dichiarato il regista di Mission: Impossible“, ha dichiarato Christopher McQuarrie in merito alla controversia. “Non ho mai visto il film, ma posso dirvi quanto sarebbe costato a Mission: Impossible aggiungere digitalmente i baffi di Henry Cavill“.

Abbiamo detto: ‘Ecco cosa faremo: dateci i 3 milioni di dollari e chiuderemo, così Henry Cavill avrà il tempo di farsi ricrescere i baffi e noi chiuderemo il nostro film’“.

Qualcuno della Paramount Pictures ha detto: ‘Cosa sta succedendo? Di cosa state parlando? Hanno detto: ‘Non c’è modo di farlo'”, ha ricordato il regista. “Ci siamo detti: “Ok”. Era il piano migliore che potessimo escogitare“.

Redazione
Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.

Articoli correlati

ALTRE STORIE

- Pubblicità -