Brad Pitt è pronto ad andare verso lo spazio profondo nella prima immagine del film di fantascienza di James Gray, Ad Astra. Gray non si è mai accontentato di essere un regista che aderisce a un solo genere, avendo finora realizzato un thriller (I Padroni della Notte) a un romanzo d’epoca (The Immigrant) e, più recentemente, a un’avventura storica, The Lost City of Z, sua personale successo di critica. Inoltre, il regista si cimenterà presto in un adattamento cinematografico del romanzo di spionaggio scritto da Terry Hayes, I Am Pilgrim.

Prima però, Gray viaggerà verso i confini del nostro sistema solare con Ad Astra, tratto dal racconto Heart of Darkness che segue la storia dell’ingegnere spaziale Roy McBride (Pitt) in una spedizione per rintracciare suo padre (Tommy Lee Jones), che è sparito durante un lavoro di ricerca a caccia di vita aliena nei pressi di Nettuno. Scritto da Gray e Ethan Gross (Fringe), Ad Astra include nel cast anche Ruth Negga (Preacher), Donald Sutherland (The Hunger Games), John Ortiz (Kong: Skull Island) e Kimmy Shields (Insatiable).

Mentre l’uscita ufficiale di Ad Astra è prevista per gennaio 2019, sembra che la 20th Century Fox voglia anticiparne l’uscita in cinema selezionati per rendere il film eleggibile agli Oscar 2019. Anche se questa intenzione non è ufficiale, il fatto che sia stata diffusa dalla produzione la prima foto ufficiale può essere un indizio che conferma la voce. Di seguito ecco la foto in questione, con Brad Pitt nei panni del protagonista:

Come è facile dedurre dalla foto in questione, Hoyte Van Hoytema, DOP di Interstellar, ha diretto la fotografia del film e sembra che anche per questo lavoro abbia scelto una luce e dei colori simili a quelli usati per il film di Christopher Nolan.

Tuttavia i film sono molto diversi per temi e intenzioni, oltre al fatto che sono stati realizzati da mani registiche completamente diverse. La foto di Ad Astra arriva alla vigilia dell’uscita in sala di Il Primo Uomo, diretto da Damien Chazelle con protagonista Ryan Gosling nei panni di Neil Armstrong, un’altra avventura nello spazio, anche se dal carattere storico piuttosto che fantascientifico.

Fonte