Water

Gli effetti collaterali degli Oscar. Poche ore dopo aver conquistato la statuetta di Miglior Film, The Shape of Water ha messo a segno un altro imprevedibile colpo: un dildo nominato come il mostro del film di Guillermo Del Toro è andato a ruba sul sito Etsy, riuscendo a vendere tutti i 28 esemplari a 70 dollari ciascuno.

 
 

Non penso sia una rappresentazione accurata del mio mostro” ha commentato ridendo Del Toro, “Ma poco importa, è una fan art informale…di certo non ci avevo pensato quando abbiamo creato il personaggio“.

The Shape of Water: recensione del film di Guillermo Del Toro

Il cast del film include Sally Hawkins (Blue JasmineHappy-Go-Lucky), il candidato all’Oscar Michael Shannon (Revolutionary Road99 Homes), il candidato all’Oscar Richard Jenkins (The Visitor, Olive Kitteridge), Doug Jones (Crimson PeakHellboy), il candidato al Golden Globe Michael Stuhlbarg (A Serious ManSteve Jobs) e la vincitrice dell’Oscar Octavia Spencer (The HelpGifted).

“È un dramma ambientato nel 1963, non è un film di fantascienza, non è un film di genere ma io interpreto comunque una creatura. Sono una specie di pesce umano, un enigma, nessuno da dove vengo, sono l’ultimo della mia specie quindi è come se fossi un’anomalia naturale. Sono stato studiato e testato in una struttura governativa degli USA nel 1963, quindi durante la Guerra Fredda con la Russia, la corsa allo spazio, quindi c’è tutto un background da raccontare. Sono stato testato per cercare di misurare che tipo di potenzialità potevo avere contro il nemico, per usarmi come vantaggio militare o per i viaggi nello spazio, o per la tecnologia. Possiamo usarlo a favore degli umani? Quindi provano a tenermi segreto dai Russi.”

The Shape of Water: il film di Guillermo del Toro immaginato da sette illustratori italiani

Fonte: ScreenRant