Star Wars: Gli Ultimi Jedi

Andy Serkis continua a snocciolare dettagli sul Leader Supremo Snoke, il personaggio interpretato nella nuova trilogia di Star Wars (compreso l’ultimo episodio Star Wars: Gli Ultimi Jedi) utilizzando la celebre tecnica della motion capture.

 
 

Stavolta però, intervistato da EW, l’attore si è lasciato andare ad alcune dichiarazioni riguardanti il passato del villain, un argomento molto discusso tra i fan dal momento che poco o niente si conosce della sua backstory:

Volevamo che fosse circondato da un grande mistero, e con J.J.Abrams abbiamo discusso a lungo del suo passato, per capire da dove potesse venire. Mi è stato chiesto di non rivelare nulla, anche se volessimo riportarlo indietro in qualsiasi modo, magari in un prequel chissà…Di certo Snoke rimane ancora un mistero per tutti, e so che alcuni fan lo trovano incredibilmente frustrante, eppure questo mistero irrisolto ci consente consente di esplorare ancora aspetti del personaggio che non abbiamo visto.

Star Wars: Episodio IX, il passato di Snoke potrebbe essere rivelato

Serkis ha poi specificato un passaggio personale di Snoke visto ne Gli Ultimi Jedi:

Ho letto il suo comportamento del film come la reazione ad una minaccia, rappresentata in questo caso da una donna a cui non era abituato e che non capisce. Ovviamente Snoke sottovaluta Rey, ma è stato in grado di capire che c’è una forza in lei che Kylo Ren non ha. Direi che è un personaggio piuttosto misogino sotto questo aspetto, un tema molto attuale visti i tempi in cui viviamo“.

Se Snoke sarà presente nel prossimo capitolo lo scopriremo soltanto quando il film uscirà nelle sale il 20 Dicembre 2019. Nel frattempo vi ricordiamo che Star Wars: Episodio IX sarà diretto da J.J. Abrams e scritto da Chris Terrio.

Confermati nel cast Daisy Ridley, John Boyega, Adam Driver Oscar Isaac. Il film mostrerà anche come la produzione avrà risolto il paradosso narrativo della Principessa/Generale Leia.

Star Wars: Gli Ultimi Jedi, nuovi dettagli sulle origini di Snoke

Fonte: EW