Steve McQueen è uno di quegli attori che ha fatto la storia del cinema con le sue interpretazioni ed è diventato una figura iconica, nel corso del tempo, grazie anche alla sua vita definita spericolata. L’attore ha lavorato sodo per tutta la sua carriera e il pubblico lo ha sempre amato, anche e forse soprattutto dopo la sua morte, proprio per quel sentimento di libertà che esprimeva. Ecco, allora, dieci cose da sapere su Steve McQueen.

 
 

Steve McQueen film

steve mcqueen

1. I film e la carriera. La carriera dell’attore è iniziata nel 1952, quando ha debuttato in un corto televisivo intitolato Family Affair, per poi lavorare nelle serie Goodyear Television Playhouse (1955), Playwrights ’56 (1955) e Matinee Theatre (1956). Anche se non accreditato in Lassù qualcuno mi ama (1956), il realtà appare al cinema con Autopsia di un gangster (1958), Sacro e profano (1959), I magnifici sette (1960), L’inferno è per gli eroi (1962) e La grande fuga (1963). In seguito, lavora in Strano incontro (1963), Quelli della San Pablo (1966), Il caso Thomas Crown (1968) e Le 24 ore di Le Mans (1971). Tra i suoi ultimi lavori vi sono L’inferno di cristallo (1974), Un nemico del popolo (1978), Tom Horn (1980) e Il cacciatore di taglie (1980).

2. È stato anche produttore. L’attore, nel corso della carriera, non ha svolto solo l’attività di attore ma ha sperimentato molto volte anche quella di produttore. Nella fattispecie, McQueen ha lavorato alla produzione dei film Nevada Smith (1966 – non accreditato), Il rally dei campioni (1971), Un nemico del popolo (1978) e Tom Horn.

Steve McQueen moglie

3. Si è sposato tre volte. L’attore si è sposato per la prima volta nel 1956, a ventisei anni, con la collega Neile Adams, per poi divorziare nel 1972. Dopo circa un anno dalla separazione, McQueen si è risposato con un’altra collega, Ali MacGraw, dando vita ad una relazione turbolenta che ha portato al divorzio nel 1978, dopo qualche anno di matrimonio. In seguito, si sposato per la terza ed ultima volta con la modella Barbara Minty. Tra i vari flirt a lui attribuiti, ci sarebbero quelli con le attrici Lauren Hutton e Barbara Leigh.

4. Era padre di due figli. Dal suo primo matrimonio, quello con Neile Adams, sono nati due bambini. Il primo si chiamava Terry (nato nel 1959 e morto precocemente nel 1998), mente il secondo si chiama Chad ed è nato nel 1960.

Steve McQueen Persol

5. Occhiali che hanno fatto la storia. Di fatto, Steve McQueen è diventato il volto del marchio Persol. La sua prima apparizione con quelli che sono poi diventati i Person 714 Steve McQueen , è avvenuta nel 1968, quando l’attore arrivò sul set de Il caso Thomas Crown.

Steve McQueen morte

6. È morto a soli 50 anni. L’attore, nel 1979, scoprì di essersi ammalato di tumore alla pleura. Da questo cancro l’attore non è mai riuscito a guarire, tanto da morire in una clinica messicana il 7 novembre del 1980-

7. Si è esposto per molto tempo all’amianto. Sembrerebbe strano, eppure l’attore, che è sempre stato un grande appassionato di automobilismo, è stato esposto all’amianto per molto tempo poiché contenuto nelle tute dei piloti, come quelle usate da McQueen stesso durante le sue corse.

Steve McQueen pilota

steve mcqueen

8. Un passione esagerata per le corse. Oltre che essere conosciuto per il suo talento recitativo, l’attore è diventato un’icona anche per il fatto di essere un gran amatore della gare automobilistiche, tanto da partecipare in prima persona a diverse competizioni. Tra le più famose ci sono quelle delle 12 ore di Sebring e Le 24 di Le Mans.

9. Una vita spericolata. Spesso è così che viene definita la vita dell’attore e non solo in merito al suo carattere turbolento, ma anche in riferimento al fatto che è stato molte volte stuntman di se stesso. Egli, infatti, preferiva fare a meno delle controfigure, e ciò è avvenuto per molti film come Bullitt e La grande fuga.

Steve McQueen: età e altezza

10. Steve McQueen nacque il 24 marzo del 1930 a Beech Grove, nell’Indiana, e la sua altezza complessiva consisteva in 177 centimetri.

Fonti: IMDb, Daily Mail, Persol