Thor: 10 momenti che dimostrano la grande umanità del Dio del Tuomo

1908

Di tutti e sei i Vendicatori originali, Thor è senza dubbio il personaggio ad essere cambiato di più durante tutto l’arco narrativo della “Saga dell’Infinito”. Lo abbiamo visto davvero in tutte le sale: marmocchio viziato, guerriero invincibile e Dio in attesa di reclamare il suo trono. Alla fine di Avengers: Endgame, però, ha perso tutto, inclusa la sua famiglia e i suoi amici.

Heimdall, il guardiano di Bifrost, è sempre stato il migliore amico di Thor. E il Dio del Tuono ha sempre avuto una relazione di amore/odio con suo fratello adottivo Loki. Di seguito abbiamo raccolto i 10 migliori momenti che nel MCU hanno visto protagonista l’eroe interpretato da Chris Hemsworth al fianco di Heimdall (Idris Elba) e Loki (Tom Hiddleston):

10“Quando sei pronto, Heimdall.” (Thor: The Dark World)

In Spider-Man: Homecoming, Ned Leeds dice a Peter Parker di aver bisogno di un “uomo della sedia”, ossia di un “genio del computer”. Apparentemente, ogni supereroe ha il proprio “uomo della sedia”, che fa tutto il necessario quando si tratta di aiutare qualcuno. In un certo senso, possiamo affermare che Heimdall era l’ “uomo della sedia” di Thor, molto prima che Peter lo diventasse per Ned.

L’unica differenza è che Heimdall è una figura mitologica onniveggente che non ha certo bisogno della tecnologia per avere il controllo della situazione. Thor si fida così tanto del suo “…”, che nel bel mezzo di una battaglia può tranquillamente esclamare, con estrema disinvoltura: “Quando sei pronto, Heimdall.”

Indietro