Arrow 2×03 recensione dell’episodio con Stephen Amell

569

È proprio inarrestabile il Vigilante di Starling City. Il terzo episodio di questa scoppiettante seconda stagione, intitolato Broken Dolls, arriva dritto al cuore dello spettatore. Adrenalinico ed emozionante, Arrow non smette di stupire e dopo tre settimane di programmazione, ancora non riusciamo a prendere respiro tra un episodio ed altro. Questa volta Oliver dovrà fermare un pericoloso serial killer, aggiungeremo un tassello al suo torbido passato mentre cercheremo di scoprire chi si cela dietro la maschera di questa sexy eroina che si aggira in città.

L’ex Detective Lance, contatta il Vigilante, perché un serial killer da lui arrestato è fuggito di prigione, e torna nuovamente lo spettro del terremoto delle Glades ad impaurire i personaggi. Seppur con riluttanza, Oliver Queen decide di aiutare il sergente Lance. Il pericoloso Killer che si diverte a rapire giovani donne per poi trasformarle in bambole, finirà per mettere in pericolo persino Laurel. Intanto Roy Harper si mette sulle tracce della nuova eroina, che a quanto sembra, è più crudele e vendicativa di quanto immaginiamo. Intanto alcuni flashback ci riportano sull’isola misteriosa, in un momento molto critico per i tre sopravvissuti.

La serie della CW continua ad inanellare una vicenda mozzafiato e ben strutturata, senza dimenticare un pizzico di ironia e di mistero. Seppur in maniera molto convenzionale, Broken Dolls riesce dove altri avrebbero fallito. Infatti anche se questa settimana vediamo il Vigilante mettere da parte il suo processo di redenzione, la struttura dell’episodio è impeccabile. Mixando infatti tutto quello che piace al pubblico, Broken Dolls, si candida per diventare l’episodio più intenso fino ad ora trasmesso. Avulso dai classici stilemi di un teen drama, Arrow, consolida il suo status di comic series adulta e sfaccettata, proprio con questo episodio. A convincere non solo è la trama, ma anche i personaggi non sono da meno. Oliver Queen è l’indiscusso protagonista che con tanto charme riesce ad infondere in noi un senso di pacatezza; viene fuori finalmente il vero senso di inquietudine di Laurel, e quindi riusciamo a comprendere il suo comportamento da evil bitch, mentre il carismatico Roy con un sorriso stampato in viso, convince nel ruolo di un ragazzo audace e con la voglia di fare la differenza.

arrow-2x03- foto 1

Interessante infine è questa fusione con l’universo della DC. La donna mascherata che in realtà è Black Canary, potrebbe essere solo la prima di un folto gruppo di eroine che comparirà nella serie tv. Se non ricordate le Birds of Prey, credo che presto o tardi, avremo modo di conoscerle. Per ora quest’alone di mistero convince ed invoglia nel proseguire la visione. Il gruppetto di eroine hanno anche se ha già avuto una serie tv tutta loro, che nel lontano 2001 fu cancellata per scarsi ascolti si prospettano la novità più intrigante della stagione. Molto più vicine alla carta stampata, presto o tardi, Arrow/Oliver avrà una mano nella lotta contro il crimine.

Arrow 2×03

Arrow 2 è la seconda stagione della serie tv ideata da Greg Berlanti, Marc Guggenheim e Andrew Kreisberg per la DC Entertainment e trasmessa dal network The CW.

La serie è basata sul personaggio di Freccia Verde, supereroe protagonista di una serie di fumetti pubblicata da DC Comics ed è incentrata su Oliver Queen, interpretato da Stephen Amell, che, dopo aver passato cinque anni su un’isola deserta, fa ritorno a Starling City nei panni del giustiziere mascherato Green Arrow.

In Arrow protagonisti sono Oliver Queen/Green Arrow (stagioni 1-in corso), interpretato da Stephen AmellDinah Laurel Lance/Black Canary (stagioni 1-4, guest star 5), interpretata da Katie Cassidy. Tommy Merlyn (stagione 1, guest star 2-3, 5), interpretato da Colin Donnell. John Diggle/Spartan (stagioni 1-in corso), interpretato da David Ramsey. Thea Queen/Speedy (stagioni 1-in corso), interpretata da Willa Holland. Moira Queen (stagioni 1-2, guest star 3, 5), interpretata da Susanna Thompson. Detective Quentin Lance (stagioni 1-in corso), interpretato da Paul Blackthorne. Felicity Smoak/Overwatch (stagioni 2-in corso, ricorrente 1), interpretata da Emily Bett Rickards.

Articolo precedenteAlmost Human: I cyborg di J.J. Abrams
Articolo successivoLucca Comics & Games 2013: Dr. Who The Special II in anteprima
Nato e cresciuto in un piccolo centro vicino Napoli, Carlo fin da ragazzino, è rimasto sedotto dal mondo del cinema e dalle serie tv.  Lettore accanito di saghe fantasy (la sua preferita è Il Ciclo di Shannara), conosce a memoria le battute del film Marnie del grande Alfred Hitchcock; divoratore onnivoro di serie tv, è cresciuto tra la generazione di Beverly Hills e quella di Dawson's Creek anche se la sua serie tv preferita rimane Buffy. Adora tutto ciò che il regista JJ Abrams partorisce dalla sua mente, e vorrebbe essere il confidente di Steven Spielberg. Con una camera piena di gadget e DVD, Carlo si sente americano per adozione e coltiva il sogno di lavorare in una redazione giornalistica, ma soprattutto di  andar via dal piccolo centro dove vive per poter rincorrere il suo ormai più che ventennale sogno nel cassetto.