stephen amell

Protagonista dal fisico e dalle abilità eccezionali di Arrow, Stephen Amell è in circolazione da un bel po’. Ha recitato in The Vampire Diaries, Beautiful People, Heartland, CSI e NCIS, 90210, Hung – Ragazzo Squillo, New Girl, Private Practice, The Flash, Legends of Tomorrow, e molto altro. Cosa non sapete su di lui? Ecco dieci curiosità su Stephen Amell.

Stephen Amell in The Vampire Diaries

Stephen Amell in The Vampire Diaries1. Stephen Amell ha mancato due ruoli in The Vampire Diaries. Inizialmente, aveva fatto l’audizione per il ruolo di Mason Lockwood, e poi per quello di Elijah. Entrambe le volte, fu preso in considerazione, per poi essere però scartato. Ma riuscì ad entrare nel cast del telefilm, quando fu scelto per il ruolo del lupo mannaro Brady nella seconda stagione.

Stephen Amell: fisico

stephen amell

2. Stephen Amell: il fisico e il body-shaming. Stephen Amell è famoso per il proprio fisico, per la propria forza, e per la capacità di sottoporsi costantemente ad allenamenti intensissimi per mantenere una forma smagliante, soprattutto per Arrow. Ad un certo punto, però, una fan dell’attore ha commentato una fotografia nella quale l’attore sembra avere un po’ di “pancetta”, e in modo offensivo: “Questo non è il mio Oliver Queen, lui non è così grasso. Rimettiti in forma”. Ovviamente, Stephen Amell, su Twitter, si è difeso dicendo: “Quindi, mi prendo due mesi di pausa dopo aver lavorato senza sosta dal luglio 2014 fino all’aprilo 2017… Una fotografia compare su internet… E le persone mi scrivono sulla timeline per prendere in giro la mia pancia in una foto a distanza. A chi pensate di stare scrivendo?”

3. Stephen Amell ha interpretato un prostituto. Se pensate che, in Arrow, Stephen appaia molto spesso senza maglietta, sappiate che non è niente in confronto a Hung, lo show televisivo nel quale Stephen Amell ha sfoggiato il proprio fisico parecchie volte nel corso di dieci puntate. Ovviamente, le scene di sesso facevano parte del contratto: già dal primo giorno sul set.

Stephen Amell: Instagram e Twitter

4. Stephen e i social media. Su Twitter, lo trovate come @StephenAmell, e ha 2.35 milioni di follower. Anche l’account certificato di Stephen Amell su Instagram si chiama @stephenamell. Qui, l’attore ha al momento 5.2 milioni di follower. Sul profilo, vediamo tante (tantissime) foto dell’allenamento di Stephen Amell (più o meno quotidiano, nonché tante di momenti passati con gli amici e scatti adorabili con la figlia.

Stephen Amell: Facebook e la causa LGBT

5. Stephen Amell su Facebook e il Pride. Nel 2017, Stephen Amella a Vancouver quando l’annuale Pride ebbe luogo: lui non mancò di partecipare insieme alla moglie Cassandra e postò tantissime fotografie su Facebook. Ma i commenti negativi e assurdi cominciarono ad arrivare. Lui, però, ha risposto con un post a parte, dicendo di essere sorpreso dalla quantità di messaggi negativi e di odio. E ha chiesto agli autori di andare a “stare dalla parte sbagliata della storia” da un’altra parte.

6. Stephen Amell fa tantissima beneficienza. Supporta attivamente diverse cause e diverse associaizoni, tra cui F**k Cancer. è qui che va a finire la maggior parte del ricavato della sua azienda vinicola. Non solo: Stephen a prestato la propria faccia per realizzare delle magliette, poi vendute con lo scopo di raccogliere fondi per l’organizzazione. Ha lanciato, poi, una campagna per le due associazioni Stand For Silence e Paws&Stripes. insieme ad una nuova parola: “sinceriously” (“sinceriamente”), e significa “la capacità di parlare apertamente, in materia aperta e onestamente, di qualsiasi cosa”. A detta sua: cosa c’è di maglio per far parlare le persone di una parola nuova?

Stephen Amell: Arrow

Stephen Amell Arrow7. Stephen Amell in Arrow: il tic di Oliver. Amell ha dato molto al ruolo di Oliver Queen in Arrow, soprattutto per quanto riguarda le differenze tra i due. Uno dei modi nei quali l’attore ha sottolineato la duplicità del personaggio, è stato attraverso un tic delle mani. È un movimento che arriva all’improvviso, uno scatto con il quale le mani si muovono come per allungarsi a prendere una freccia. Amell ha confermato che questo tratto appartiene solamente ad Oliver, ed è stato una sua idea: quando il personaggio è stressato o non a suo agio, l’azione ha l’effetto di calmarlo, sottolineando quanto sia a proprio agio nei panni di Arrow piuttosto che in quelli di Oliver Queen.

8. Stephen Amell e Arrow: i supereroi sono di famiglia. Se avete visto The Flash, avrete notato che c’è un tizio che assomiglia molto a Stephen Amell: ecco, è proprio lui. E l’altro tizio che assomiglia a lui chi è? È suo cugino Robbie, che nello show interpreta Ronnie/Firestorm. A quanto pare, i due sono cresciuti insieme, erano molto vicini, e dei campioni di beer pong.

Allenamento di Stephen Amell

9. L’allenamento di Stephen Amell in Arrow è reale. L’attore si è preparato come si deve per il rule di Oliver Queen, e molte delle sequenza d’allenamento fatte da Stephen Amell sono reali (inclusa la routine di esercizio che vediamo nel primo episodio”. “È uno dei momenti più discussi del pilot”, ha raccontato Guggenheim all’Huffington Post. Stephen Amell è diventato un tale fenomeno dell’esercizio chiamato “salmon ladder”, da partecipare ad America Ninja Warrior, completando il difficilissimo percorso senza problemi.

10. A proposito di allenamento, Stephen Amell è istruttore di spinning. Stephen Amell ha un fisico incredibile, ma non solamente grazie ad Arrow. All’inizio della carriera, infatti, per guadagnarsi da vivere l’attore faceva anche l’istruttore di spinning. Ora che è famoso, riceve parecchi messaggi sui social media da parte di vecchi allievi. Ed è stato istruttore anche sullo schermo, per la serie del 2004 Queer As Folk.

Fonti: hmv, Mental Floss, UpWorthy, WhatCulture