DC Legends of Tomorrow 1×08 recensione dell’episodio “Night of the Hawk”

518

Dopo aver quasi perso le tracce di Vandal Savage (Casper Crump) in Unione Sovietica, essere finiti nella devastata Central City del 2046, aver combattuto contro i pirati dello spazio ed aver detto addio per sempre (?) al mitico Mick Rory (Dominic Purcell), è giunta l’ora per il team di Rip Hunter (Arthur Darvill) di fare un salto nella ‘idilliaca’ America degli anni cinquanta. Nella quieta cittadina di Harmony Falls, nell’Oregon del 1958, ci sono state alcune morti e misteriose sparizioni che pare siano opera del malvagio Vandal e sulle quali la squadra dovrà indagare. Costruendosi delle identità fittizie, ognuno dei nostri eroi dovrà quindi tentare di amalgamarsi al resto della cittadinanza e raccogliere informazioni sui piani del nemico.

E i nostri piccoli indiani spaziali rimasero in sette. Dopo la triste dipartita di Heat Wave dall’equipaggio della Waverider – passata forse anche troppo inosservata – gli autori si prendono una pausa dai soliti inseguimenti intergalattici e ci trasportano in un’epoca piena di fascino e contraddizioni. In una puntata a metà strada tra Pleaseantville e Wayward Pines, questa settimana con Night of the Hawk, la cattura di Savage e la disfatta dei suoi malefici piani di conquista del mondo, passano in secondo piano; lo spirito avventuroso degli scorsi episodi lascia infatti il posto questa volta ad argomenti molto più terreni come la diversità e l’accettazione, concetti non molto in voga negli anni cinquanta. Mentre infatti Hunter e Snart (Wentworth Miller) si divertono a mascherarsi da agenti dell’FBI e Stein (Victor Garber) e Sara (Caity Lotz) giocano al dottore e all’infermiera (ma non fatevi strane idee, eh!), a Kendra (Ciara Renèe), Ray (Brandon Routh) e Jax (Franz Drameh) tocca un compito decisamente più ingrato. I primi due, fingendosi neo sposini e affrontando i pregiudizi sulle coppie miste e quindi sulle persone di colore, cercheranno di intrufolarsi in casa di Savage, anch’egli in incognito nei panni del dottor Knox, impegnato in pericolosi esperimenti sugli esseri umani; a Jax invece, il più giovane del team, l’arduo compito di entrare nelle grazie della bella cheerleader, fidanzata di uno dei ragazzi misteriosamente scomparsi.

Nonostante la banalità della trama – finora nel bene o nel male un po’ tutte le puntate della serie si somigliano -, quest’episodio ha decisamente una marcia in più poiché dietro alla macchina da presa c’è niente di meno che il grande Joe Dante, regista di film divenuti cult come Gremlins, Piranha e Ai Confini della Realtà. Tutto, dall’ambientazione deliziosamente vintage alle citazioni di Ritorno al Futuro e Hazzard, funziona alla perfezione e i personaggi, anche se divisi in più gruppetti autonomi, si inseriscono bene nel contesto e lavorano in perfetta sintonia.

Un episodio, insomma, piacevole ma non troppo originale e che ci lascia, nonostante il finale cliffhanger, con un quesito molto più importante da risolvere: Snart ha davvero ucciso Mick a sangue freddo? La questione, sollevata durante la puntata più volte, non viene mai davvero discussa ed anche l’inquieto Snart, a riguardo, fa orecchie da mercante. Per saperne di più dovremo purtroppo attendere i prossimi episodi. Intanto vi ricordiamo che la prossima puntata di Legends of Tomorrow, la 1×09 dal titolo Left Behind, andrà in onda giovedì 31 marzo sempre sul canale della CW.

DC’s Legends of Tomorrow 1×08

DC’s Legends of Tomorrow, o semplicemente Legends of Tomorrow, è una serie televisiva statunitense sviluppata da Greg Berlanti, Marc Guggenheim e Andrew Kreisberg. La serie andrà in onda sulla rete televisiva statunitense The CW nel 2016. La serie è uno spin-off di ArrowThe Flash. Il viaggiatore del tempo Rip Hunter torna indietro nel tempo fino ai nostri giorni, dove riunisce un team di eroi e di cattivi nel tentativo di fermare Vandal Savage, dalla distruzione del mondo e del tempo stesso.

In Legends of Tomorrow protagonisti sono Martin Stein / Firestorm (stagioni 1-3), interpretato da Victor Garber, Ray Palmer / Atom (stagioni 1-5), interpretato da Brandon Routh, Rip Hunter (stagioni 1-2, ricorrente stagione 3), interpretato da Arthur Darvill, Sara Lance / White Canary (stagioni 1-in corso), interpretata da Caity Lotz, Jefferson Jackson / Firestorm (stagioni 1-3), interpretato da Franz Drameh, Kendra Saunders / Hawkgirl (stagione 1), interpretata da Ciara Renée, Carter Hall / Hawkman (stagione 1), interpretato da Falk Hentschel, Gideon (stagioni 1-in corso), doppiata in originale da Amy Pemberton, Mick Rory / Heat Wave (stagioni 1-in corso), interpretato da Dominic Purcell, Leonard Snart / Captain Cold (stagione 1, ricorrente stagione 2, guest star stagione 3), interpretato da Wentworth Miller

RASSEGNA PANORAMICA
Carolina Bonito
Articolo precedenteGomorra 2: la data ufficiale della messa in onda su Sky Atlantic!
Articolo successivo#SemiSerie, Gomorra 2: winter is coming per Genny Savastano
Appassionata di cinema e televisione sin dai tempi del Big Bang, è adesso redattrice di Cinefilos e Cinefilos Serie tv e caporedattrice per Lifestar.