Legends of Tomorrow 2x04

Sul finale del terzo episodio avevamo lasciato l’equipaggio della Waverider sempre più compatto, maturo e in fase di crescita. Legends of Tomorrow 2×04 racchiude, invece, quante più fragilità non ci aspettavamo da parte delle Leggende: il tono cupo, la trama insolita, fanno da sfondo a una ulteriore variazione che proprio non ci aspettavamo, a conferma del fatto che questa stagione sta sconvolgendo sotto tutti i punti di vista.

1863, Guerra civile contro i soldati confederati. L’episodio, dal titolo Abominations, apre con una richiesta d’aiuto da parte di uno sconosciuto viaggiatore del tempo – volato in quell’epoca in possesso di un siero in grado di trasformare in zombie tutti coloro che ne vengono in contatto. L’equipaggio di Leggende, capitanate da White Canary (Caity Lotz), si dirige sul posto nell’intento di far chiarezza. Dopo un primo scontro con alcuni soldati tramutati in morti viventi, Mick (Dominic Purcell) viene ferito. Ray (Brandon Routh), privato della sua tuta Atom, cerca con un vaccino di rimediare al misfatto, con conseguenze disastrose: peggiora la situazione, lasciando il compagno in balia del virus, trasformandolo lui stesso a conti fatti in zombie a spasso sulla Waverider. Nel frattempo Jax (Franz Drameh), Sara, Amaya (Maisie Richardson-Sellers) e Nate (Nick Zano) provano a salvare la situazione sulla terra ferma, imbattendosi in quanto di più disgustoso potesse esistere a quell’epoca: razzismo estremo da parte di bianchi contro persone di colore, all’epoca schiavi, che porterà Jax stesso a compiere decisioni importanti.

Legends of Tomorrow 2×04 recensione

legends-of-tomorrow-2x04-sAnche in questa puntata molte rivelazioni e scontri inaspettati, ma soprattutto valori trasmessi: Sara (Caity Lotz) si troverà per la prima volta di fronte a scelte che ogni capitano deve compiere nei confronti della sua truppa, anche se a volte dolorose. Ray (Brandon Routh), in crisi mistica perché privo della sua tuta Atom, attraversa un periodo difficile – senza comunque scoraggiarsi di fronte alle difficoltà. Jax (Franz Drameh) va incontro a uno dei mali del mondo: il razzismo. Legends of Tomorrow 2×04, diretto da Michael Allowitz e scritto da Marc Guggenheim e Ray Utarnachitt, lascia riflettere.

La fotografia è fredda, cupa, a rimarcare i dolori e le perdite della guerra civile americana, in un continuo trambusto tra scontri a fuoco e dilemmi esistenziali che ancora rimarcano una nuova fragilità all’interno del team di Leggende. C’è sempre carne sul fuoco in questa stagione di Legends of Tomorrow, i nuovi contenuti che stiamo vedendo stanno rendendo lo show sempre migliore e più coinvolgente.

Legends of Tomorrow 2×04

Legends of Tomorrow 2 è la seconda stagione della serie tv sviluppata da Greg BerlantiMarc Guggenheim Andrew Kreisberg per la The CW. La serie è uno spin-off di Arrow e The Flash

In Legends of Tomorrow 2 protagonisti sono Martin Stein / Firestorm (stagioni 1-3), interpretato da Victor Garber, Ray Palmer / Atom (stagioni 1-5), interpretato da Brandon Routh, Rip Hunter (stagioni 1-2, ricorrente stagione 3), interpretato da Arthur Darvill, Sara Lance / White Canary (stagioni 1-in corso), interpretata da Caity Lotz, Jefferson Jackson / Firestorm (stagioni 1-3), interpretato da Franz Drameh, Kendra Saunders / Hawkgirl (stagione 1), interpretata da Ciara Renée, Carter Hall / Hawkman (stagione 1), interpretato da Falk Hentschel, Gideon (stagioni 1-in corso), doppiata in originale da Amy Pemberton, Mick Rory / Heat Wave (stagioni 1-in corso), interpretato da Dominic Purcell, Leonard Snart / Captain Cold (stagione 1, ricorrente stagione 2, guest star stagione 3), interpretato da Wentworth Miller, Eobard Thawne / Anti-Flash (stagione 2), interpretato da Matt Letscher, Amaya Jiwe / Vixen (stagioni 2-3); Nate Heywood / Acciaio (stagioni 2-in corso), interpretato da Nick Zano.