Avremmo dovuto vederlo al Festival di Cannes 2020, ma a causa dell’emergenza sanitaria mondiale, Ammonite arriverà in anteprima a Toronto e poi, speriamo, in sala. Il film, interpretato da Kate Winslet e Saoirse Ronan è un intenso dramma storico che racconta l’amore tra due donne, legate da una passione proibita. La trama ricorda vagamente quella di Ritratto di una giovane in fiamme di Celine Sciamma, che aveva stregato Cannes 2019.

 
 

Ammonite, il film di Francis Lee, è ambientato nell’Inghilterra del 1840, dove la celebre cercatrici di fossili Mary Anning (Kate Winslet), ormai caduta in disgrazia, lavora in solitudine sull’aspra costa meridionale del paese.

Passato il tempo delle grandi scoperte, la donna ormai si accontenta di trovare fossili di poco valore da vendere ai turisti, per mantenere se stessa e la madre malata. Un giorno arriva un ricco uomo che le chiede di occuparsi di sua moglie Charlotte Murchison (Saoirse Ronan), venuta a passare lì la sua convalescenza. E’ un’offerta che Mary non può rifiutare.

All’inizio le due donne si trovano spesso a scontarsi, ma presto, nonostante le differenze sociali e caratteriali, tra Mary e Charlotte si sviluppa un intenso legame che le porta ad interrogarsi sulla vera natura del loro rapporto.