48 ore film

Prima di diventare celebre a livello internazionale grazie ad acclamati film come Una poltrona per due, Beverly Hills Cop e Il principe cerca moglie, Eddie Murphy si è guadagnato un proprio posto nel mondo del cinema debuttando come protagonista di 48 ore, film di genere poliziesco ricco di comicità diretto nel 1982 da Walter Hill (principalmente noto per aver diretto il cult I guerrieri della notte). Da Hill scritto insieme a Roger Spottiswoode e Steven E. de Souza, il film è noto per aver dato grande risalto al buddy cop movie, quei film che vedono due personaggi caratterialmente molto diversi tra loro costretti a collaborare per un unico fine.

Appartengono a questo filone anche titoli come Arma Letale o Bad Boys, ma 48 ore fu uno dei primi a definire le regole di questa tipologia di narrazione, rendendola celebre anche al di fuori degli Stati Uniti. Prima di arrivare al risultato che oggi ammiriamo, furono però necessarie numerose riscritture, necessarie a coniugare tanto le scene prettamente d’azione con i momenti più comici e spensierati. Il risultato fu infine un successo straordinario, con circa 80 milioni di dollari guadagnati a fronte di un budget di appena 12.

Ancora oggi 48 ore è un film particolarmente significativo all’interno del suo genere, che non manca di sorprendere spettatori di ogni età, specialmente quanti sono cresciuti seguendo queste coppie cinematografiche. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama e al cast di attori. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

48 ore: la trama del film

La vicenda del film si apre sull’evasione di galera dei detenuti Albert Ganz e Billy Bear. Arrivati a San Francisco, i due si dedicano subito a ricercare la refurtiva di vecchio colpo, nascosta in un luogo segreto di cui solo il loro ex compare Luther è a conoscenza. Mentre attendono che quest’ultimo recuperi il malloppo, Ganz e Bear aspettano pazienti in un albergo, finendo però con l’imbattersi in tre agenti di polizia, tra cui vi è anche Jack Cates. Riconoscendo i due evasi, i poliziotti danno inizio ad una sparatoria nel quale però a perire sono propri i due colleghi di Jack. Desiderosi di fare loro giustizia, Jack decide di farsi assegnare il caso, consapevole di avere bisogno di un nuovo alleato.

La persona ideale risulta essere Reggie Hammond, anche lui ex membro della banda di Ganz e Bear, attualmente in carcere per scontare una pena di quattro anni. Con la promessa di consegnargli i soldi rubati, l’agente convince Reggie ad aiutarlo: il poliziotto ottiene dunque un rilascio di 48 ore per il detenuto, durante le quali cercherà di ritrovare e arrestare i due fuggitivi. Le differenze caratteriali tra i due, però, saranno particolarmente difficili da superare. Jack e Reggie dovranno quindi prima di tutto imparare ad andare d’accordo se vogliono riuscire a trovare i due criminali e consegnarli alla giustizia.

48 ore cast

48 ore: il cast del film

Dopo aver valutato vari interpreti, ad ottenere il ruolo di Reggie Hammond fu l’attore Eddie Murphy, che all’epoca non aveva nessuna esperienza pregressa al cinema. Egli era infatti divenuto celebre prevalentemente grazie al suo lavoro nello show Saturday Night Live. Quando gli fu comunicato che aveva ottenuto il ruolo, Murphy chiese però che il nome del personaggio venisse cambiato da Willie Biggs a Reggie Hammond, poiché riteneva che Willie fosse un nome troppo stereotipato per un personaggio di colore. Murphy ebbe poi grande libertà di improvvisazione sul set e fu solo al termine delle riprese che scoprì che i produttori avevano quasi pensato di licenziarlo non ritenendolo sufficientemente divertente.

Nel ruolo del poliziotto Jack Cates vi è invece l’attore candidato all’Oscar Nick Nolte. Anche per lui questo fu uno dei primi ruoli importanti della sua carriera, per il quale venne pagato un milione di dollari. Per prepararsi alla parte, inoltre, egli condusse diverse interviste con veri poliziotti, al fine di imparare i trucchi del mestiere. Nel ruolo del criminali Albert Ganz, Billy Bear e Luther vi sono invece gli attori James RemarSonny Ladham e David Patrick Kelly. L’attrice Annette O’Toole interpreta invece Elaine. Originariamente, tale personaggio compariva in molte più scene, tra cui alcune di nudo. Queste vennero poi tagliate in fase di montaggio.

48 ore: il sequel, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

Dato il grande successo del film, a distanza di 8 anni è stato realizzato il suo sequel ufficiale: Ancora 48 ore. Nuovamente diretto da Hill e con Murphy e Nolte di nuovo nei loro rispettivi ruoli, il film vede coinvolti Reggie e Jack in un nuovo caso da risolvere. A differenza del precedente, però, in questo caso e Murphy ad essere indicato come protagonista primario e anche la sua paga aumentò dai 450 mila dollari del primo film ai 7 milioni di questo, complice anche l’accresciuta popolarità al cinema guadagnata nel corso degli anni Ottanta. Anche questo sequel si affermò come un grande successo, con oltre 150 milioni di dollari incassi a fronte di un budget di 50.

È possibile fruire del film grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. 48 ore è infatti disponibile nei cataloghi di Chili, Google Play, Infinity e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si avrà soltanto un dato limite temporale entro cui guardare il titolo. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di giovedì 9 settembre alle ore 21:00 sul canale Iris.

Fonte: IMDb