Al di là dei sogni film

Attraverso i film si cerca spesso di confrontarsi o riflettere su tematiche spesso scomode o difficili da accettare. Una di queste è certamente la morte e ciò che può o meno esserci al di là di questa. Sono innumerevoli i film che affrontano tali argomenti, ma uno dei più coinvolgenti a livello visivo è senza dubbio Al di là dei sogni. Si tratta di un fantasy drammatico diretto nel 1998 da Vincent Ward, regista e pittore noto per la cura che ripone nelle sue composizioni, e scritto da Ronald Bass, premio Oscar per la sceneggiatura di Rain Man – L’uomo della pioggia.  Il film è basato sull’omonimo romanzo di Richard Matheson, all’interno del quale sono contenuti numerosi riferimenti allegorici alla Divina Commedia e al mito di Orfeo ed Euridice.

Attraverso queste due celebri opere, entrambe ambientate nel mondo oltre la vita e la morte, si snoda così una vicenda che è un viaggio verso nuove consapevolezze. Si trattano temi come numerosi temi, dall’amore alla reincarnazione, ma tutti in chiave originale. Nel film, inoltre, prende vita un aldilà che unisce elementi derivati da varie religioni e culture, divenendo così un luogo particolarmente inclusivo. A rendere estremamente memorabile il film, però, sono una serie di straordinari effetti speciali e ricostruzioni scenografiche, come anche l’uso dei colori e dell’elemento artistico. Il film ha non a caso vinto proprio un Oscar per i migliori effetti speciali, a cui è dedicata gran parte del budget.

Il celebre critico Roger Ebert definì Al di là della vita un’opera che “anche nella sua forma imperfetta, mostra come il cinema possa immaginare l’ignoto, portare la nostra immaginazione in luoghi meravigliosi”. La rappresentazione che qui si dà della morte, della vita e dell’amore sono ancora oggi qualcosa di raro. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e alle differenze con il libro. Infine, si elencheranno anche le frasi più belle e le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

Al di là dei sogni: la trama del film

Protagonisti del film sono Chris Nielsen e sua moglie Annie. Legati da un amore sconfinato, i due si trovano a dover affrontare il dolore indicibile scaturito dalla morte di entrambi i figli in seguito ad un incidente stradale. Proprio quando la coppia sembrava aver ritrovato un equilibrio, anche Chris perde tragicamente la vita. Risvegliatosi nell’aldilà, egli trova ad attenderlo un uomo che dice di chiamarsi Albert Lewis, che intende guidarlo alla scoperta di quel mondo. Pur rammaricandosi per l’essere stato separato dall’amata moglie, Chris è felice di sapere che per lui il paradiso consiste nell’esistenza in uno dei dipinti di Annie. Quando però la donna decide di togliersi la vita per il troppo dolore, Chris decide di intraprendere un viaggio verso l’inferno, deciso a ricongiungersi con la sua amata.

Al di là dei sogni: il cast del film

Ad interpretare il protagonista Chris Nielsen, vi è il premio Oscar Robin Williams, il quale dà qui vita ad una delle sue interpretazioni più struggenti di sempre. Nel ruolo di sua moglie Annie, invece, vi è l’attrice Annabella Sciorra, celebre in particolare per la serie I Soprano. Inizialmente, la Sciorra non voleva prendere parte al film, ritenendolo troppo intenso emotivamente. Dopo aver letto la sceneggiatura insieme a Williams, con cui aveva già lavorato in precedenza, si convinse a partecipare. Nel ruolo di Albert Lewis, vero e proprio Virgilio di Chris nell’aldilà, c’è Cuba Gooding Jr., il quale viveva in quel momento un periodo d’oro in seguito alla vittoria del premio Oscar. Il celebre attore svedese Max von Sydow è infine il misterioso personaggio chiamato The Tracker.

Al di là dei sogni cast

Al di là dei sogni: le differenze con il libro

Il romanzo presenta differenze significative rispetto al film, nella sua trama e nella sua visione dell’aldilà. Ad esempio, nel libro le immagini dell’aldilà si basano su scenari naturali piuttosto che su dipinti come nel film. La rappresentazione dell’Inferno nel romanzo, inoltre, è considerevolmente più violenta e cupa che nel film. Nel racconto letterario Chris ha infatti difficoltà a muoversi, respirare o vedere e subisce torture fisiche per mano di alcuni dei personaggi lì presenti. Non incontra invece navi, temporali, fuoco o il mare di volti umani su cui cammina la sua controparte cinematografica. Ulteriori differenze si ritrovano anche tra i personaggi. Ad esempio, i figli di Chris e Annie non muoiono nel libro, dove sono anche più adulti. Infine, cambiano anche i mestieri svolti dai due protagonisti.

Al di là dei sogni: le frasi più belle, il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile fruire del film grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Al di là dei sogni è infatti disponibile nei cataloghi di Chili, Google Play, Apple iTunes, e Amazon Prime Video. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si avrà soltanto un dato limite temporale entro cui guardare il titolo. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di mercoledì 21 luglio alle ore 23:30 sul canale Iris.

Qui di seguito si riportano invece alcune delle frasi più belle e significative pronunciate dai personaggi del film. Attraverso queste si potrà certamente comprendere meglio il tono del film, i suoi temi e le variegate personalità dei protagonisti. Ecco dunque le frasi più belle del film:

  • La gente spesso definisce impossibili cose che semplicemente non ha mai visto. (Chris)
  • Io voglio invecchiare con te. E’ possibile qui? Io voglio tutto. Ma lo voglio insieme a te. (Annie)
  • Quando ero giovane incontrai una ragazza stupenda, su un lago. (Chris)
  • Mi dispiace per tutto quello che non potrò mai darti. Non ti comprerò mai un hamburger gigante a quattro piani. Niente super mega! Non ti farò mai sorridere. Volevo soltanto invecchiare insieme a te, come due vecchie tartarughe che ridono contandosi le rughe insieme al capolinea, sul lago del tuo dipinto. Quello era il nostro paradiso. (Chris)

https://www.youtube.com/watch?v=PjW8vv-L7fE

Fonte: IMDb