Eddie the Eagle film

Sono molti i casi in cui cinema e sport hanno incrociato il loro percorso, e il più delle volte è stato per raccontare le vite di alcuni dei più grandi atleti di sempre. Personalità che con le loro capacità hanno scritto pagine importanti della storia dello sport. Da Race – Il colore della vittoria a Tonya, si può ritrovare in quest’elenco anche il recente Eddie the Eagle – Il coraggio della follia, film diretto nel 2016 da Dexter Fletcher. La storia in questo narrata è quella di Eddie Edwards, il primo atleta a rappresentare il Regno Unito alle Olimpiadi nella disciplina del salto con gli sci. Una vicenda vera, qui affrontata con un misto di commedia e grandi sentimenti.

Prodotto dalla 20th Century Fox, il film celebra così tale episodio avvalendosi di grandi attori, location mozzafiato e una grande colonna sonora. Presentato al Sundance Film Festival, Eddie the Eagle ha guadagnato buone recensioni, per un promettente incasso in sala. Questo si è in realtà rivelato piuttosto modesto, con un risultato globale di circa 46 milioni a fronte di un budget di 23. Questo ha però ricevuto l’approvazione del vero Edwards, il quale si è dimostrato soddisfatto del risultato e dell’interpretazione data di lui.

Eddie the Eagle è oggi un film da riscoprire, il titolo giusto per una visione spensierata ma in cerca di buon intrattenimento. Prima di intraprendere questa, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative al film. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama, al cast di attori e alla vera storia di Edwards. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo, grazie a cui sarà possibile fruire del film.

Eddie the Eagle: la trama del film

La storia è quella di Eddie Edwards, il quale sin da bambino sogna di diventare un atleta olimpico. Nel corso della sua crescita si vedrà supportato dalla madre e osteggiato dal padre, arrivando infine a voler gareggiare ai Giochi olimpici invernali nella categoria del salto con gli sci. Il Regno Unito non partecipa a questa disciplina da oltre 60 anni, e Eddie vuole interrompere tale mancanza. Per riuscire nel suo intento, però, dovrà allenarsi duramente e acquisire capacità a lui ancora sconosciute. Ad aiutarlo ci sarà il battipista alcolizzato Bronson Peary, il quale era però un tempo una promessa di quello sport. Con i suoi incoraggiamenti e insegnamenti, Eddie si sentirà sempre più vicino al realizzare il suo sogno.

Eddie the Eagle storia vera

Eddie the Eagle: il cast del film

Per dar vita ad Eddie Edwards gli autori del film ricercarono un attore in grado di poter sostenere sia scene comiche che scene dal maggior impegno fisico. La scelta ricadde sul giovane Taron Egerton, il quale aveva già dimostrato tali capacità nel film Kingsman – Secret Service. Per dare vita al personaggio, egli dimostrò qui anche di essere un abile trasformista, acquisendo peso, modificando il proprio accento e sfoggiando tutte le particolarità fisiche del vero Edwards. Egli incontrò inoltre il vero sciatore, ricevendo da lui diversi consigli su come affrontare alcune delle scene più emotivamente complesse. Fondamentale per Egerton fu anche imparare realmente a sciare, così da poter personalmente interpretare alcune delle scene in cui tale attività è prevista.

Il personaggio di Bronson Peary ha invece il volto e il corpo di Hugh Jackman. Questi non è ispirato ad una persona realmente esistita, e così l’attore ebbe modo di costruire la personalità di Peary a proprio piacimento. Ad attrarlo fu proprio la possibilità di dar vita ad un personaggio cinico ed emotivamente complesso. Il premio Oscar Christopher Walken interpreta qui Warren Sharp, celebre campione e allenatore della disciplina qui trattata. Per l’occasione, egli si è sottoposto anche ad un ringiovanimento in CGI, dettaglio richiesto per alcune scene ambientate nel passato del personaggio. Jim Broadbent è presente nei panni di un commentatore della BBC, mentre Iris Berben dà vita a Petra, la donna che gestisce il bar del centro sportivo e che aiuterà Eddie nella sua impresa.

Eddie the Eagle: la vera storia dietro il film

Quando il vero Edwards fu informato della realizzazione di un film sulla sua storia, fu anche avvisato che questo avrebbe raccontato solo in minima parte la realtà degli eventi. La sua vera storia ha inizio nel momento in cui, per poter realizzare il suo sogno di competere alle Olimpiadi, decise di allenarsi nel salto con gli sci. Appassionato sciatore, egli sapeva infatti che tale disciplina gli avrebbe garantito una più facile qualificazione, dal momento che da oltre 60 anni non vi era nessun saltatore britannico in attività. Sfruttando i regolamenti del Comitato Olimpico Internazionale, che in quel periodo garantivano a ogni Paese la possibilità di iscrivere almeno un rappresentante in ogni gara, Edwards apprese i rudimenti della disciplina e si allenò per due anni, in vista dei giochi di Calgary del 1988.

Egli partiva però svantaggiato dal suo peso corporeo eccessivo, dalla mancanza di un sostegno economico e dalla sua grave ipermetropia, che lo costringeva ad indossare occhiali dotati di lenti molto spesse. Ottenuta la convocazione olimpica, egli poté prendere parte alla gara del trampolino normale K70, con mezzi ricevuti in dono dalle altre squadre gareggianti. Eddie realizzò due salti da 55 metri, classificandosi all’ultimo posto con un punteggio di 69,2. L’atleta prima di lui ottenne un punteggio di 140,4. Il suo caso destò però particolare curiosità, e la mancanza di successo nonostante avesse concretizzato il suo sogno commesse il pubblico di tutto il mondo. Fu in questa occasione che si guadagno il soprannome di “Eagle” (aquila). In seguito, però, le regole di qualificazione vennero inasprite, impedendo dunque che si presentassero degli emulatori.

Eddie the Eagle: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile vedere o rivedere il film grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. Eddie the Eagle è infatti disponibile nel catalogo di Rakuten TV, Chili Cinema, Google Play, Tim Vision e Amazon Prime Video. Per vederlo, in base alla piattaforma scelta, basterà iscriversi o noleggiare il singolo film. Si avrà così modo di poter fruire di questo per una comoda visione casalinga. È bene notare che in caso di solo noleggio, il titolo sarà a disposizione per un determinato limite temporale, entro cui bisognerà effettuare la visione. Il film sarà inoltre trasmesso in televisione il giorno venerdì 15 gennaio alle ore 21:10 sul canale Rai Movie.

Fonte: IMDb, HistoryvsHollywood