The Others: la spiegazione del finale

-

Il film horror gotico del 2001 è tanto emozionante quanto avvincente, e il finale di The Others spiega che i veri temi della ghost story sono il dolore e il rimpianto. Grace Stewart (Nicole Kidman) e i suoi due figli, Nicholas (James Bentley) e Anne (Alakina Mann), vivono in una bella casa antica nel New Jersey dopo la morte del marito e del padre nella Seconda Guerra Mondiale. Invece di affidarsi esclusivamente agli spaventi, la storia soprannaturale di The Others si basa sulla potente interpretazione della Kidman, che fa del suo meglio per proteggere i figli dai fantasmi presenti nella loro casa.

Con un ritmo lento che crea un’intensa atmosfera di terrore, The Others è uno dei tanti film horror che andrebbero visti due volte, perché alla seconda visione è un’esperienza completamente diversa. Il colpo di scena nell’atto finale ridisegna la storia e spiega il vero significato della trama, dimostrando che nulla è come sembra, sia per il pubblico che per i personaggi della storia. A differenza di alcuni finali di film che sembrano illogici, il finale di The Others funziona perfettamente.

Qual è il colpo di scena di The Others?

colpo di scena The Others

Il primo colpo di scena di The Others è che Grace scopre di essere un fantasma, insieme ai domestici della sua casa e ai suoi figli, e che “gli altri” – i fantasmi che perseguitano Grace e i suoi figli – sono una nuova famiglia vivente che si è trasferita nella casa. È una verità difficile da comprendere per Grace, che è davvero convinta di essere ancora viva, e The Others fa in modo che sembri spaventata per tutto il film. La rivelazione avviene quando una medium tiene una seduta spiritica con una scrittura automatica che spiega che Grace si è tolta la vita e ha ucciso anche i suoi figli usando un cuscino.

Il colpo di scena finale di The Others lo distingue da altri film horror soprannaturali, perché è un modo unico di concludere la storia. Invece di far sì che Grace provi a toccare un’altra persona e si renda conto di essere invisibile, o un altro modo simile per far capire il punto, la scena della seduta spiritica è una scelta intelligente e inquietante. Poiché il medium è in contatto con il mondo degli spiriti, è la persona giusta per trasmettere queste informazioni, e la scrittura automatica è inaspettata.

Perché Grace ha ucciso i suoi figli?

Grace ha ucciso i suoi figli perché stava elaborando il lutto per la morte del marito Charles (Christopher Eccleston), avvenuta durante la Seconda Guerra Mondiale, e si sentiva in difficoltà. Si sentiva sola e non aveva nessuno con cui parlare dell’accaduto. Trascorreva il suo tempo cercando di prendersi cura dei figli e di fare buon viso a cattivo gioco. L’inizio di The Others lascia intendere la rivelazione che avverrà nel finale. Nella prima scena, Grace fa un brutto sogno, il che suggerisce che è perseguitata da qualcosa, e la Kidman sembra spaventata in ogni momento.

La spiegazione data nella maggior parte dei film soprannaturali è che i fantasmi non possono lasciare la casa se hanno un messaggio da trasmettere a una persona cara o un problema da risolvere. The Others segue questa formula: Grace è ancora nella casa di famiglia perché non riesce a superare il dolore che prova. Trova difficile elaborare le sue emozioni per il trauma della morte del marito. Quando uccide i suoi figli, la situazione si aggrava e lei blocca il momento dalla sua memoria quando inizia a infestare la casa di famiglia come un fantasma.

Grace e la sua famiglia se ne vanno?

The Others bimbi

Gli Altri hanno spiegato cosa è successo agli Stewart: Grace e i suoi figli continueranno a vivere nella casa perché non è pronta a lasciarla. Mentre Viktor (Alexander Vince) e i suoi genitori, che hanno acquistato la casa, decidono di vivere altrove, Bertha Mills (Fionnula Flanagan) dice a Grace che dovrà accettare che un’altra famiglia si trasferisca qui. Grace rifiuta questo avvertimento, dicendo che la casa appartiene ancora a lei. È intelligente che sia la signora Mills a condividere questa informazione, poiché pronuncia una delle battute più memorabili del film.

“A volte il mondo dei vivi si confonde con quello dei morti”.

Anche se non c’è un sequel, la fine di The Others suggerisce che gli spiriti di Grace, Nicholas e Anne risiederanno sempre nella loro casa e combatteranno con ogni nuova famiglia per stabilire chi debba essere il legittimo proprietario della proprietà. The Others mostra la determinazione di Grace alla fine della storia, perché ha perso molto e non vuole rinunciare al luogo che una volta confortava lei e la sua famiglia. Sembra sperare che possa fornire lo stesso calore di un tempo, ora che conosce la verità.

Le intelligenti allusioni al fatto che Grace e la sua famiglia sono morte

Sebbene The Others abbia un finale sorprendente, le successive visioni lasciano intendere che Grace, Nicholas e Anne sono fantasmi. I bambini hanno una malattia che li rende fotosensibili e non possono stare alla luce del sole. Sapendo che i bambini sono morti, è chiaro che la loro fotosensibilità è dovuta al fatto che sono fantasmi. È anche tematico, poiché Grace non vuole far luce metaforicamente sulla verità dell’aspetto pallido dei suoi figli o su ciò che ha fatto loro durante i loro ultimi momenti.

Dopo che Grace scopre che lei e i suoi figli sono morti, escono all’aperto e sentono il sole sul viso, un breve momento di felicità e libertà dopo le loro esperienze cupe. The Others è un film incredibilmente oscuro nel senso letterale del termine, e la mancanza di illuminazione assume un forte significato quando viene rivelato il colpo di scena. L’oscurità crea un’atmosfera memorabile e inquietante, ed è evidente che Grace e i suoi figli soffrono per aver trascorso così tanto tempo al chiuso. La rivelazione sarebbe stata meno d’impatto se la casa fosse stata ben illuminata e se la famiglia si fosse divertita spesso all’aperto.

Il vero significato del finale di The Others

Il vero significato del finale di The Others

Il finale di The Others spiega i temi del lutto, gli effetti residui della guerra e il modo in cui Grace cerca di andare avanti con la sua vita dopo la morte di una persona cara, ma non è mai la stessa. Il motivo per cui Grace e i suoi figli sono fantasmi è triste e parla del dolore che le famiglie provano quando perdono qualcuno. A differenza di altri film horror su entità soprannaturali, The Others è guidato dalle emozioni e dalla perdita. Grace non è mai riuscita a dire addio a Charles, mentre sapeva che la società si aspettava che andasse avanti.

The Others parla anche di problemi di salute mentale, perché Grace non ha ricevuto il sostegno di cui aveva bisogno quando era viva. Ha avuto difficoltà a crescere i figli da sola mentre il marito era in guerra e, dopo la sua tragica scomparsa, la sua vita è diventata ancora più difficile. Poiché il film è ambientato nel 1945, questo è realistico, perché Grace avrebbe sentito la pressione di nascondere i suoi sentimenti. La cupa conclusione di The Others sottolinea la mancanza di sistemi di supporto all’epoca e il fatto che non si parlasse apertamente di depressione.

Redazione
Redazione
La redazione di Cinefilos.it è formata da un gruppo variegato di appassionati di cinema. Tra studenti, critici, giornalisti e aspiranti scrittori, il nostro gruppo cresce ogni giorno, per offrire ai lettori novità, curiosità e informazione sul mondo della settima arte.

Articoli correlati

- Pubblicità -

ALTRE STORIE

The Bikeriders backstage

The Bikeriders: Jeff Nichols e Austin Bulter raccontano il film

Uomini duri e incapaci di guardarsi dentro, raccontati dal punto di vista di una delle loro donne, mentre sullo sfondo si srotola il più...
- Pubblicità -