The Way Back film

Di film ambientati durante la Seconda guerra mondiale ne sono stati realizzati innumerevoli, ognuno impegnato a raccontare aspetti e vicende differenti di tale brutale conflitto. Sono tanti i punti di vista che si possono infatti coprire a riguardo e uno dei più interessanti portati al cinema negli ultimi anni è quello visto nel film The Way Back (qui la recensione), diretto nel 2010 da Peter Weir, celebre regista di film come Witness – Il testimone, L’attimo fuggente e The Truman Show. Come ricorrente nei suoi film, anche in questo caso ci si trova dinanzi ad un’attenzione ai comportamenti di un soggetto il cui microcosmo è sottoposto al difficile confronto con un macrocosmo.

La vicenda narrata è infatti liberamente ispirata al libro di memorie Tra noi e la libertà, scritto nel 1956 da prigioniero di guerra polacco Sławomir Rawicz. In queste pagine, egli sostiene di essere sfuggito da un Gulag sovietico e di aver camminato per circa 6.400 km verso la libertà, il tutto durante il difficile periodo della Seconda guerra mondiale. Si tratta dunque di un racconto particolarmente struggente, dove l’animo umano viene ostacolato da sfide apparentemente insormontabili. The Way Back è però anche un inno a quella forza di volontà che da sempre contraddistingue l’umanità e che si ripresenta sempre rinnovata nei momenti più difficili.

Da tempo si cercava di adattare le memorie di Rawicz, ma solo con l’interessamento di Weir il progetto riuscì a concretizzarsi, ottenendo poi anche una nomination all’Oscar per il miglio trucco. Per gli amanti di questo genere di storie, The Way Back è dunque un film quantomai imperdibile. Prima di intraprendere una visione del film, però, sarà certamente utile approfondire alcune delle principali curiosità relative a questo. Proseguendo qui nella lettura sarà infatti possibile ritrovare ulteriori dettagli relativi alla trama e al cast di attori. Infine, si elencheranno anche le principali piattaforme streaming contenenti il film nel proprio catalogo.

The Way Back: la trama del film

La vicenda di The Way Back si svolge nel 1940 nei Gulag siberiani, dove il regime sovietico confina tutti coloro che considera “nemici del popolo”. Il Gulag è un microcosmo dove i prigionieri lottano ogni istante per sopravvivere, sottoposti ad estenuanti lavori forzati, scarsamente nutriti e costretti a confrontarsi con la furia di una natura inclemente e quantomai rigida. Per sfuggire a tutto questo, il giovane polacco Janusz riunisce attorno a sé un piccolo gruppo con cui organizza una fuga. Ne fanno parte un coraggioso e schivo ingegnere americano, Mr. Smith, il prete lettone Voss, il talentuoso artista polacco Tomasz, l’ironico iugoslavo Zoran e il giovanissimo Kazik.

Ma per fuggire c’è bisogno anche del contributo del violento e rozzo russo Valka, un criminale senza scrupoli che nel campo fa da guardiano e intimorisce i detenuti, ma che può rivelarsi molto utile ai fuggiaschi. Questa la compagnia che si troverà ad affrontare un viaggio lungo 10.000 chilometri attraverso la gelida Siberia, la Mongolia, l’arido e infuocato deserto del Gobi, le aspre vette dell’Himalaya e infine l’India, dove potranno infine considerarsi salvi. Le prove di resistenza fisica e mentale cui saranno sottoposti saranno però durissime, in un’odissea che sembra interminabile.

The Way Back cast

The Way Back: il cast del film

Protagonista del film nei panni del giovane polacco Janusz è l’attore Jim Sturgess. Noto in particolare per i film Across the Universe, 21 e One Day, egli ha descritto quella di The Way Back come una delle prove attoriali più difficili della sua carriera per via delle rigide condizioni del set. Nel ruolo dell’ingegnere americano Mr. Smith vi è invece il candidato all’Oscar Ed Harris, attore che aveva già lavorato con il regista Peter Weir per il film The Truman Show. Gli attori Dragoş Bucur e Alexandru Potocean interpretatono invece lo iugoslavo Zoran e il polacco Tomasz. L’attore tedesco Sebastian Urzendowsky, noto anche per i film Il falsario e Un amore di gioventù, è invece Kazik.

Gustaf Skarsgård, figlio del celebre Stellan e noto per il ruolo di Floki nella serie Vikings, è l’interprete del prete lettone Voss. Colin Farrell, attore oggi popolare per film come L’inganno e The Lobster, è invece il violento russo Valka. L’attore Mark Strong, celebre per film come Kick-Ass, Sherlock Holmes e Shazam, interpreta l’attore russo Andrei Khabarov, mentre la candidata all’Oscar Saoirse Ronan compare nel ruolo di Irena Zielinska, un orfana polacca che si unirà al gruppo di fuggiaschi lungo il loro percorso. L’attrice, divenuta celebre in quegli anni per il film Espiazione diede vita ad una nuova intensa interpretazione all’età di soli sedici anni.

The Way Back: il trailer e dove vedere il film in streaming e in TV

È possibile fruire del film grazie alla sua presenza su alcune delle più popolari piattaforme streaming presenti oggi in rete. The Way Back è infatti disponibile nei cataloghi di Chili, Google Play, Tim Vision e Rai Play. Per vederlo, una volta scelta la piattaforma di riferimento, basterà noleggiare il singolo film o sottoscrivere un abbonamento generale. Si avrà così modo di guardarlo in totale comodità e al meglio della qualità video. È bene notare che in caso di noleggio si avrà soltanto un dato limite temporale entro cui guardare il titolo. Il film è inoltre presente nel palinsesto televisivo di martedì 3 agosto alle ore 23:50 sul canale Rai Movie.

Fonte: IMDb