10 NUOVI DVD PER ATLANTIDE ENTERTAINMENT E QUEER FRAME

 

10 nuovi DVD in uscita quest’autunno per Atlantide Entertainment e Queer Frame arricchiranno le 2 collane di film inediti in Italia.

Atlantide distribuirà film proposti e premiati ai più prestigiosi festival internazionali e finora mai visti in Italia, mentre Queer Frame spazierà tra le opere più interessanti della cinematografia di stampo GLBT.

I DVD saranno in vendita nei mesi di settembre, ottobre e novembre.

Per la linea ATLANTIDE i DVD in uscita sono:

ALL THAT I LOVE – TUTTO CIO’ CHE AMO di Jacek Burcuch (2009)

È il 1981 e si respira aria di rivoluzione in Polonia, Solidarność è in espansione e il popolo critica il comunismo come mai aveva fatto prima. Il giovane Janek è il front-man della band punk-rock ATIL (All That I Love). Janek è innamorato di Basia, figlia di un attivista politico vicino al movimento per la libertà. Pur condividendo opinioni politiche, il rapporto tra Janek e Basia verrà messo alla prova quando degli ufficiali militari arresteranno il padre di lei. Il responsabile di tale arresto sembra essere proprio il padre di Janek, che potrebbe trovarsi in difficoltà se, nel frattempo, gli ATIL riuscissero ad allestire il concerto a cui stanno lavorando.

Il film, candidato agli Oscar 2010 per la Polonia, ha partecipato anche all’edizione 2011 del RIFF – Rome Independent Film Festival, ricevendo una Menzione Speciale come miglior film straniero ed è stato presentato nella sezione Muri del Suono del Trieste Film Festival 2011 e ad EuropaCinema 2010 di Viareggio.

DE LA GUERRE – DELLA GUERRA di Bertrand Bonello (2008)

Bertrand, regista, incontra Charles, un uomo misterioso che lo conduce in un luogo abitato da un gruppo di persone che sembrano appartenere ad una setta. Questa comunità, che fa capo alla carismatica ragazza italiana Ulma, è dedita alla ricerca del piacere e alla felicità: una ricerca che, come in guerra, necessita organizzazione e strategia…

Dall’autore de Il Pornografo e L’Apollonide, con Mathieu AmalricAsia ArgentoMichel PiccoliGuillaume Depardieu, il film è stato presentato alla Quinzaine des Réalisateurs di Cannes e alla Festa del Cinema di Roma.

THE HOUSE OF BRANCHING LOVE – LA CASA DEGLI AMORI STABILI di Mika Kaurismaki (2009)

Juhani e Paula Helin – due trentenni – decidono di divorziare in modo civile progettando di vendere la propria casa per trasferirsi ognuno ad un diverso domicilio. Nel frattempo Paula invita a casa il suo nuovo amico, Marco. Juhani decide di ingaggiare per ripicca una prostituta, Nina, chiedendole di fingersi sua nuova fidanzata, in modo da forzare Paula ad abbandonare casa.

Fratello maggiore di Aki Kaurismaki, Mika ha all’attivo una ventina di opere, tra lungometraggi di fiction e documentari. Il film, campione di incassi al botteghino in patria – basato su un racconto best-seller in Finlandia dello scrittore Petri Karra – ha partecipato all’edizione 2009 del Festival Internazionale di Toronto e nel 2010 all’Alba Film Festival.

KINATAY – MASSACRO di Brillante Mendoza (2009)

Oggi Peping convolerà a nozze con la giovane madre del loro bambino. Un povero studente dell’accademia di polizia come Peping non può rifiutare l’opportunità di fare soldi, nemmeno se l’offerta viene da un amico corrotto, nemmeno se si tratta del barbaro massacro di una prostituta…

Il film forse più estremo di Mendoza direttamente dalle periferie e dai bassifondi di Manila (ma possono essere ambientati in qualsiasi città del mondo): i suoni e i rumori degli ambienti e della strada, i racconti ed i silenzi dei personaggi. Vincitore della Palma d’oro come Migliore Regia al Festival di Cannes 2009.

LOLA di Brillante Mendoza (2009)

A Manila, due nonnine (“lola” in filippino) devono affrontare – in assoluta povertà – un dramma che coinvolge i rispettivi nipoti: uno come vittima e l’altro come colpevole dello stesso omicidio.

Nel suo ultimo film Mendoza ci presenta un ennesimo spaccato della Manila di oggi: tra lo squallore del paesaggio e l’umanità dell’arte di arrangiarsi. Presentato in concorso al Festival di Venezia 2009.

La linea QUEER FRAME proporrà:

ANDER di Roberto Caston (2009)

Ander è il nome di un contadino di 40 anni; vive con la madre e la sorella nella lussureggiante campagna Basca. Quando rimane ferito lavorando i campi, viene assunto per dare una mano in famiglia il giovane peruviano José. Ander, che non aveva mai provato l’amore fino ad ora, si trova a vivere improvvisamente sentimenti sconosciuti.

Il film è recitato quasi esclusivamente in lingua basca ed ha conquistato il pubblico e le giurie dei festival internazionali (oltre 25 premi) grazie alla forte umanità e verità “corporale” dei suoi protagonisti.

AUSENTE – ASSENTE di Marco Berger (2011)

AUSENTE – ASSENTE è un thriller psicologico sulla complessa relazione tra un professore di nuoto ed un uso alunno. Il professore di nuoto manipolerà l’alunno e lo convincerà a passare la notte con lui, ma questo porterà a serie conseguenze per entrambi.

Dall’autore di Plan B, il vincitore del Teddy Award all’ultimo festival di Berlino che ha conquistato la giuria per la sceneggiatura originale, l’estetica innovativa e l’approccio sofisticato.

CONTRACORRIENTE – CONTROCORRENTE di Javier Fuente-Leon (2009)

Una storia d’amore e fantasmi ambientata in uno sperduto villaggio di pescatori sulla costa del Perù. Miguel è sposato con Maria, che aspetta un figlio da lui, ma vive segretamente un’intensa storia d’amore con Santiago, seducente artista bohémien di passaggio. Sembra tutto perfetto. Quando Santiago annega tragicamente, il suo fantasma ritorna per convincere Miguel a cercarne il corpo e a seppellirlo secondo le tradizioni locali, dando pace alla sua anima.

Opera prima del peruviano Javier Fuente-Leon, vincitore del Premio del Pubblico al Sundance Film Festival ed uno dei titoli più amati dal pubblico dell’ultima stagione festivaliera.

FROM BEGINNING TO END – PER SEMPRE di Aluizio Abranches (2009)

Ambientato tra Rio de Janeiro e Buenos Aires, il film racconta la storia d’amore tra due fratellastri: uno stretto rapporto già durante l’infanzia che si sviluppa in un legame intenso ed irrefrenabile che li porterà ad amarsi oltre ogni possibile concessione convenzionale…

Per il suo terzo lungometraggio, Abranches non si sofferma sui clichés ma si concentra nel racconto di una intensa storia d’amore. Presentato al Taormina Film Fest 2010.

PLEIN SUD – ANDANDO A SUD di Sebastien Lifshitz (2009)

Nel corso di un’estate, il giovane Sam intraprende un viaggio verso il sud della Francia. Incontrerà per caso Mathieu e sua sorella Léa: bella, voluttuosa, femminile fino all’osso. A Léa piacciono i ragazzi, così come a suo fratello. Nel lungo tragitto verso la Spagna impareranno a conoscersi, confrontarsi e ad amarsi. Ma Sam nasconde un segreto: il suo viaggio ha un solo scopo: trovare sua madre, dalla quale è stato separato da bambino…

Dall’autore di Wild Side (vincitore del Teddy Award al festival di Berlino – la storia di una prostituta transessuale, un gigolò magrebino e un disertore russo in fuga dalla guerra in Cecenia,) con Lea Seydoux (la nuova stella internazionale della cinematografia francese, già vista in Inglorious Basterds di Tarantino e Midnight in Paris di Woody Allen).