Martina-Stoessel-Violetta“Sono felicissima di essere qui e che il tour europeo sia cominciato dall’Italia. Il pubblico italiano è stato straordinario.”

E’ la star teenager più famosa di tutto il mondo, al momento il suo potere di muovere folle di piccolissimi fan (con tanto di genitori al seguito) è incontenibile, e lei, la quasi 17enne Martina Stoessel sembra vivere tutto con molta tranquillità. Martina, per tutti Violetta, vero volto di Disney Channel per gli ultimi due anni, è arrivata a Roma con tutti i suoi colleghi dello show, per promuovere lo spettacolo live che, inutile dirlo, sta registrando il tutto esaurito praticamente ovunque. E sì, perchè Violetta è un fenomeno tentacolare che dalla tv arriva alla musica, al teatro e anche al cinema, con un film che, programmato solo per due giornate di proiezione, lo scorso anno, ha registrato 300 mila spettatori con ben due milioni di euro di incasso totale. Il fenomeno Violetta è stato lanciato proprio da Disney Channel Italia, raggiungendo un successo incredibile; ecco qualche numero: oltre 400 mila ascoltatori, più di 2 milioni di libri venduti in Italia con 11 titoli, il magazine girl più venduto in Italia oggi con oltre 40 mila copie, tre compilation tutte e tre disco d’oro con 160 mila CD venduti, 800 mila fan su Facebook, il videoclip di Violetta su Youtube ha registrato 25 milioni di visualizzazioni, 220 mila persone formano la community ufficiale, 60 mila commenti a settimana, tutti i prodotti Violetta sono andati a ruba.

Martina-Stoessel-Violetta g“Incredibile che la gente venisse e cantasse e parlasse anche in spagnolo. Ci sono nonni e genitori che ci vengono a dire che le ragazzine vogliono imparare lo spagnolo grazie a Violetta, è stato un evento straordinario di grandissima emozione. E’ incredibile che i fan si identifichino con questa ragazza che è una ragazza come tante, ma che ha questo grande sogno. E’ bello che l’aspetto del sogno di Violetta sia arrivato così forte. E’ molto bello vedere ragazzine che sognano di cantare e ballare grazie a Violetta. Noi abbiamo fatto un grande sforzo per imparare un po’ di italiano e per comunicare con i fan. Ne è valsa la pena.”

Cosa c’è in comune con Violetta?

“Tutto ciò che attiene al rapporto con la musica, entrambe vogliamo cantare e ballare. Entrambe amiamo la famiglia e gli amici, sono come lei allegra e romantica, in questo siamo simili.”

Come è cambiata la tua vita?

“Ho cominciato a 14 anni, ora ne ho quasi 17 e posso dire che mi sono sembrati i due anni più lunghi della mia vita. Ho immagazzinato tante cose che non ho ancora avuto il tempo di capire. La mia vita adesso è diversa: mi manca la casa e il mio Paese, un po’ costa abituarsi a questi ritmi, ma la reazione dei fan è così bella che ti da frza di continuare. Sono cresciuta di colpo, ma cerco di essere normale, di passare tanto tempo con i miei amici e con la mia famiglia. Poi i miei genitori mi seguono sempre e così cerco di far rimanere il più possibile normale la mia vita.”

Senti la responsabilità di essere un modello per tante bambine?

“Non la prendo come una responsabilità Sono felicissima di sapere che le bambine dicano ai loro genitori che grazie a Violetta hanno avuto il desiderio di perseguire i loro sogni e di realizzarli. Se condividono lo stesso sogno di Violetta va benissimo, io ho lottato e ci sono riuscita. Quando sono sul palco gioco, ci metto tanta allegria e cerco di divertirmi quanto più posso, senza vivere tutto come una responsabilità.”

Martina-Stoessel-Violetta cSei stata dal Papa, puoi dirci qualcosa su questo incontro?

“Ho incontrato papa Francesco ed è stato molto emozionante, non me lo sarei mai aspettato! Essere a Roma per questo grande show e incontrare una delle persone più importanti del Mondo. Se qualcuno me l’avesse detto non ci avrei mai creduto. Possiede una grande energia, mi sono sentita come le mie fan quando devono incontrarmi e non sanno cosa fare. ‘Cosa faccio, cosa gli dico’ e quando poi si è avvicinato ho perso la voce e non sono neanche riuscita a dirgli ‘ciao’. Ha una grande energia.”

Cosa vuoi fare da grande?

“Voglio fare quello che fa Violetta. Vorrei fare un disco mio, la cosa che più vorrei al Mondo è creare un rapporto con le mie fan che provenga da me e da un mio disco, non da Violetta, così da oter trasmettere un mio messaggio per un mondo migliore. Il mio sogno è questo, fare un disco mio, e in questo so già che mi aiuteranno i miei fan. Però non c’è fretta, sono giovane e manca ancora molto, non voglio fare le cose di corsa ma voglio che ci sia prima o poi un disco e che venga dalla parte più profonda di me.”