Box Office ITA 13/09/2010

-

Ancora un fine settimana in cui le new entry non decollano, così Shrek si conferma primo, seguito da Resident Evil 3D e La solitudine dei numeri primi.

Non molti avrebbero scommesso sulla tenuta di Shrek e vissero felici e contenti al primo posto della classifica italiana anche al suo terzo fine settimana, soprattutto in un weekend ricco di novità, veneziane e non. Così, benché l’orco abbia dovuto cedere un centinaio di sale 3D a Resident Evil Afterlife 3D, porta comunque a casa 1,5 milioni e raggiunge il totale di 14,5 milioni.
Il film con Milla Jovovich, malgrado il sovrapprezzo del biglietto, si deve invece accontentare di 1,3 milioni che gli offrono il secondo posto.

L’altra importante new entry, La solitudine dei numeri primi, reduce dalla Mostra di Venezia, ottiene un risultato modesto con il suo terzo posto e i 906.000 euro raccolti nei tre giorni. La pellicola italiana è seguita da un’altra novità in classifica, The American, che si piazza in quarta posizione con 511.000 euro.

Le posizioni successive sono occupate da titoli in calo: con altri 482.000 euro, Giustizia privata arriva a 3,8 milioni, davvero un ottimo risultato inaspettato in partenza. I Mercenari raggiunge quota 2,3 milioni con altri 465.000 euro, mentre The Karate Kid: La leggenda continua si conferma una delusione nel nostro Paese, arrivando a 1,6 milioni complessivi con i 402.000 euro del suo secondo weekend.

L’apprendista stregone scende in ottava posizione con altri 362.000 euro e giunge a quota 6,7 milioni, confermando un ottima prestazione in Italia.

Sorprende alquanto il risultato di Somewhere, fresco (e contestato) vincitore del Leone d’Oro a Venezia: nonostante l’importante premio, il film di Sofia Coppola si sta rivelando una grande delusione di pubblico, e precipita così in nona posizione con altri 322.000 euro, per un totale di 1,1 milioni.

Chiude la top10 Nightmare, arrivato a 1,8 milioni con altri 131.000 euro. Segnaliamo infine il tredicesimo posto di 20 sigarette, altro titolo italiano presentato a Venezia, che ottiene 56.000 euro in appena 51 sale.

Raffaella Lippolis
Raffaella Lippolis
Traduttrice freelance dall'inglese e dal francese all'italiano, specializzata in servizi linguistici per il marketing, il turismo, la moda e l'audiovisivo. Cinefila e lettrice appassionata, adora Camus, Mozart, il caffè e il profumo dei libri.

Articoli correlati

- Pubblicità -

ALTRE STORIE

- Pubblicità -