Straordinario weekend da record per Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 2. Incassi esorbitanti che lasciano le briciole alle altre pellicole programmate…

Record doveva essere e record è stato. L’esordio di Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 2 ha riscritto la storia del box office, nostrano e mondiale. L’ultimo film della saga cinematografica più redditizia ha ottenuto il maggiore incasso nel giorno d’esordio nel nostro Paese, con una cifra record di 3,3 milioni di euro raccolti in 24 ore. Il film ha retto benissimo in tutti e cinque i giorni del weekend lungo, arrivando a un totale di ben 10,5 milioni (di cui 5,5 milioni raccolti da venerdì a domenica).
Non si tratta tuttavia del migliore weekend d’esordio di sempre (irraggiungibili i 18,6 milioni incassati da Che bella giornata in cinque giorni), ma la soglia dei 10 milioni abbattuta in meno di una settimana è frutto di diversi fattori: la massiccia distribuzione (1008 sale), il sovraprezzo 3D, visto che il film è stato distribuito in questo fermato in 500 schermi; l’attesa febbricitante dei fan per l’ultimo film della saga…
Quanto ai confronti con gli ultimi film di Harry Potter, battuto l’esordio della Parte 1 dei Doni della Morte (oltre 7 milioni), uscito a novembre 2010, e del Principe Mezzosangue, che aveva raccolto 9,2 milioni nel luglio 2009.
Per Harry Potter e i Doni della Morte – Parte 2 è  possibile raggiungere quota 20 milioni di euro complessivi, malgrado la stagione estiva.

Alle spalle di Potter, ovviamente le briciole. Transformers 3 (497.000 euro) e Cars 2 (456.000 euro) completano il podio arrivando rispettivamente a 7,4 e 9 milioni totali.

Per sfortuna che ci sei debutta al quarto posto con 279.000 euro, seguito da pellicole in calo. L’ultimo del templari (76.000 euro) sfiora i 3 milioni complessivi, I guardiani del destino (63.000 euro) giunge a 1,8 milioni, mentre Il ventaglio segreto (63.000 euro) arriva appena a 213.000 euro.

Guadagnano una posizione Le donne del sesto piano (46.000 euro) e The Conspirator (25.000 euro), giungendo rispettivamente a 768.000 euro e 328.000 euro.

Chiude la top10 This is beat – Sfida di ballo (16.000 euro), fermo a 307.000 euro totali.