Tim Burton sta lavorando all’adattamento di Monsterpocalypse, con John August che scrive la sceneggiatura. Nel film vedremo battaglie  tra enormi robot e mostri giganteschi tra i grattacieli!

I rumors  di qualche settimana fa erano corretti: John August e Tim Burton sono collegati al progetto, che verrà prodotto dalla Walt Disney Pictures e dalla DreamWorks Pictures.monsterpocalypse

August è attualmente al lavoro sulla sceneggiatura, con la consulenza diretta del creatore del gioco Matt Wilson, che sarà anche co-produttore del film. Burton dirigerà il film, e attualmente lo sta sviluppando per girarlo direttamente in 3D: l’intenzione è quella di una release per la fine del 2012.

Per quanto riguarda i personaggi e le creature, il film conterrà solo proprietà libere da copyright, quindi per esempio Voltron non sarà presente. Nella storia, mostri giganteschi attaccheranno la Terra: dopo una violenta reazione degli umani, le creature si ritirano. Ma ben presto gli umani scoprono che non hanno lasciato il pianeta: i mostri si sono sistemati sotto terra, e stanno mandando uno strano segnale nello spazio. Per proteggersi da futuri attacchi, gli umani costruiscono enormi robot che dovrebbero combattere le prossime invasioni. Buona parte del film racconterà proprio questa battaglia finale tra robot e mostri giganti.

Burton è attualmente al lavoro sui concept del film, assieme a Ken Ralston, quattro volte vincitore del premio Oscar per gli effetti visivi e responsabile degli effetti di pellicole come Forrest Gump, La Morte Ti Fa Bella, la serie di Ritorno al Futuro, Cocoon, Chi Ha Incastrato Roger Rabbit e Guerre Stellari. Assieme a lui, Burton sta progettando i robot e i mostri, l’idea è quella di arrivare all’altezza di grattacieli. Ogni robot sarà guidato da gruppi di persone sistemate al loro interno: le battaglie saranno viste dal ponte di comando proprio come in Star Trek, ma anche dall’esterno:

Tim sta realizzando il design da solo?
Assieme a Ken Ralston. Tim ha uno stile molto particolare, nel film si vedrà chiaramente la sua impronta perché sta utilizzando moltissime sue creature tipiche, e il suo immaginario, per progettare i mostri.

 

Fonte: slashfilm.com/badtaste