Novità per Old Man’s War, adattamento del romanzo sci-fi firmato da John Scalzi, i cui diritti sono stati acquisiti a inizio 2011 dalla Paramount: inizialmente affidata a David Self (Road to perdition) la sceneggiatura è ora passata nelle mani di Chris Boal; alla regia sarebbe stato al momento confermato Wolfgang Petersen. In Old Man’s War si racconta la storia di John Perry, che a 75 anni si arruola nell’esercito di difesa della Terra da un’invasione aliena, assieme alla moglie di 65 anni. In cambio del suo servizio e del fatto che con tutta probabilità non farà mai ritorno a casa, la sua coscienza viene trapiantata in un copro giovane e sano. Il romanzo di Scalzi ha ottenuto larga approvazione, suscitando paragoni con l’opera di maestri come Robert Heinlein, e meritando una nomination al Premio Hugo (il maggior riconoscimento mondiale in questo settore) nel 2006. Boal,  fratello del più conosciuto Mark (collaboratore di Kathryn Bigelow per The Hurt Locker e Zero Dark Thirty) ,  fino ad ora non ha avuto grandi occasioni per mettersi alla prova, per quanto stia sviluppando due sceneggiature per la Warner Bros., una su Giulio Cesare (possibile regista Jonathan Liebesman) e un’altra intitolata The Vanguard, il cui protagonista potrebbe essere Alexander Skarsgard.

Fonte: Empire