85th Academy Awards - Press RoomDopo che Argo uscì al cinema, l’Iran ha annunciato che avrebbe fatto una sua versione della storia di Tony Mendes, raccontando la verità degli eventi. Ora che Argo ha trionfato agli Oscar vincendo il premio di miglior film dell’anno (oltre a quello per la sceneggiatura e il montaggio), il governo iraniano sembra davvero infastidito.

 

Il Ministro della cultura e guida islamica, Mohammad Hosseini, ha detto infatti che Hollywood ha distorto la storia. All’agenzia ufficiale iraniana, Fars News, ha detto: “La First Lady ha annunciato il premio per il film anti-iraniano Argo, che è stato prodotto da una compagnia Sionista, la Warner Bros“. Inoltre Mehr News ha detto che il coinvolgimento di Obama ha fatto si che l’industria hollywoodiana preferisse sacrificare il valore artisitico in favore della propaganda politica, dal momento che Argo è stato preferito ad un film secondo loro più valido, ovvero Lincoln.

Mehr News ha anche detto in merito il discorso di Ben Affleck (in riferimento a questa frase “i nostri amici in Iran che vivono in circostanze terribili“): “Dopo aver distorto la storia con il suo film, Ben Affleck continua a dipingere in pessimo ritratto dell’Iran“.

Probabilmente sarebbe semplice liquidare la questione con una mossa politica degli USA, stando a quanto dichiarato dalla parte iraniana, tuttavia, come fa notare WorstPreviews, l’Academy ha appena lo scorso anno premiato Una Separazione, film iraniano, per il miglior film straniero, e nell’ultimo anno dozzine di registi e attori iraniani sono stati arrestati per “diffusione di propaganda“.

Da che parte starà la ragione? Noi crediamo solo che sarebbe davvero un peccato sciupare un tale trionfo artistico con polemiche gratuite che coinvolgono la politica.