Rupert Wyatt non dirigerà The Equalizer

-

Nuovo intoppo per The Equalizer, progetto ormai in cantiere da parecchio tempo che punta a portare sugli schermi l’omonima serie tv di fine anni ’80, nota qui da noi come Un giustiziere a New York: Rupert Wyatt, dato come sicuro regista, ha annunciato di dover rinunciare, a causa di un’agenda troppo fitta d’impegni.

Tutto quindi sembra tornare in alto mare, è non è la prima volta: inizialmente al progetto si era interessato Paul Haggis, poi si è parlato di Russell Crowe come possibile protagonista; in seguito l’idea è passata nelle mani di Winding Refn, ma anche lui ha poi passato la mano. L’unica conferma rimasta è al momento quella della partecipazione di Denzel Washington nel ruolo principale. The Equalizer segue le vicende di un ex agente segreto che si reinventa lavorando in proprio e aiutando persone in difficoltà a rifarsi dei torti subiti.

Il prossimo film in cantiere per Rupert Wyatt è l’adattamento del romanzo Birdsong di Sebastian Faulks, protagonista Nicholas Hoult.

Fonte: Empire

Marcello Berlich
Marcello Berlich
Laureato in Economia,  è appassionato di cinema, musica, fumetti e libri. Collabora con Cinefilos dal 2011.

Articoli correlati

- Pubblicità -
 

IN EVIDENZA

ALTRE STORIE

- Pubblicità -