russell crowe

Russell Crowe è uno degli attori più apprezzi, e anche controversi di Hollywood, in grado di saper conquistare il pubblico con le sue tante diverse interpretazioni. L’attore ha sempre lavorato sodo per costruirsi una carriera solida, sapendo scegliere i propri ruoli con cura e senza delurere mai i suoi fan. Ecco, allora, dieci cose da sapere su Russell Crowe.

 

Russell Crowe film

russell crowe

1. Russel Crowe: i film e la carriera. La carriera dell’attore neozelandese inizia del 1972, quando appare nella serie Spyforce, per poi lavorare in Dottori agli antipodi (1977), Neighbours (1987) e Living with the Law (1988). Crowe debutta al cinema nel 1990 con Giuramento di sangue, e prosegue la propria carriera sul grande schermo con The Crossing (1990), Pronti a morire (1995), L.A. Confidential (1997), Il gladiatore (2000) e A Beautiful Mind (2001). In seguito, lavora in Master & Commander – Sfida ai confini del mare (2003), Un’ottima annata – A Good Year (2006), Robin Hood (2010) e The Next Three Days (2010). Tra i suoi ultimi film vi sono Les Misérables (2012), L’uomo d’acciaio (2013), Noah (2014), The Water Diviner (2014), Padri e figlie (2015), The Nice Guys (2016), La mummia (2017) e Boy Erased – Vite cancellate (2018).

2. È anche produttore e regista. Nel corso della sua carriera, l’attore ha avuto modo di sperimentare diversi ambiti cinematografici, tanto da vestire i panni del regista per il documentario Texas (2002), i corti 60 Odd Hours in Italy (2002), Danielle Spencer: Wish I’d Been Here (2009), Remedy (2014) e il film The Water Diviner. Inoltre, l’attore è anche produttore: infatti, ha lavorato alla realizzazione dei film Texas, Robin Hood, Padri e figlie e della serie tv Damage Control (2010).

Russell Crowe: Robin Hood

russell crowe

3. Avrebbe dovuto interpretare due personaggi. Per il film Robin Hood, Crowe era destinato, in origine, ad interpretare due ruoli, ovvero il protagonista e lo sceriffo di Nottingham. Tuttavia, in seguito, l’idea è stata scartata.

4. Avrebbe dovuto avere i capelli lunghi. Originariamente, l’attore decise di farsi crescere i capelli per il ruolo da protagonista in Robin Hood. Ha indossato delle parrucche in Nessuna verità (2008) e State of Play (2009) per nascondere la chioma ormai lunga. Tuttavia, poco prima che iniziassero le riprese, decise di tagliarli corti.

Russell Crowe moglie

5. Si è sposato una volta. La sua relazione più lunga è compatibile con il matrimonio tra lui e l’attrice Danielle Spencer. La loro relazione è iniziata nel 1989, quando entrambi avevano condiviso il set australiano del film The Crossing, per poi lasciarsi all’inizio del 1990. Dopo diversi anni, i due si sono ritrovati nel 2001 e si sono fidanzati ufficialmente l’anno successivo. Dopo essersi sposati il 7 aprile del 2003, aver avuto i figli Charles Spencer Crowe, nato il 21 dicembre 2003, e Tennyson Spencer Crowe, nato il 7 luglio 2007, i due si sono separati nell’ottobre 2012. Anche se c’era aria di possibile riconciliazione, la coppia ha ottenuto ufficialmente il divorzio il 9 aprile 2018.

6. Ha avuto alcune fidanzate famose. Prima di sposarsi, l’attore neozelandese ha frequentato diverse donne, tra cui molte attrici. Tra flirt veri o presunti, si citano Meg Ryan, con cui si sarebbe frequentato per due anni a partire dal 1999, Nicole Kidman, Dita Von Teese e Sophia Forrest. Dalla separazione, pare che nel 2016 si sia frequentato con Terri Irwin: ad oggi sembra che l’attore sia impegnato, ma non è chiaro con chi.

Russell Crowe: Il gladiatore

russell crowe

7. Si è fatto male sul set. Durante le riprese del film, l’attore ha subito diversi infortuni. Tra gli altri, ha perso la sensazione all’indice destro per due anni dopo i conflitti con la spada, ha aggravato l’infortunio ad un tendine d’Achille, ha rotto un osso del piede, ha incrinato un’anca e gli sono dovuti andare a riprendere alcuni tendini del bicipite.

8. Ha dovuto perdere diverso peso. L’attore ha iniziato a girare Il gladiatore dopo aver terminato le riprese di Insider – Dietro la verità (1999). Per questo film aveva preso circa 18 chili e, per girare il film di Ridley Scott, li ha dovuti perdere tutti. Sul suo lavoro fisico, Crowe ha sempre ammesso di non aver fatto nulla di speciale se non aver svolto del lavoro nella sua fattoria australiana.

9. Non gli piaceva la sceneggiatura. Pare che fosse molto infelice della sceneggiatura, tanto da riscrivere da sé diversi passaggi per adattarsi ai suoi scopi. Spesso se ne andava dal set se non prendeva la strada che diceva lui. Basti pensare che, quando doveva recitare la frase “E avrò la mia vendetta, in questa vita o nella prossima”, è arrivato addirittura a dire allo sceneggiatore William Nicholson, “Le tue battute sono spazzatura, ma io sono il più grande attore al mondo e riesco anche a rendere bene i rifiuti”.

Russell Crowe: età e altezza

10. Russel Crowe è nato il 7 aprile del 1964 a Wellington, in Nuova Zelanda, e la sua altezza complessiva corrisponde a 182 centimetri.

Fonti: IMDb, Daily Mail, heightline