Quando l’emerito signor nessuno Wynand Mullins si è vestito per prendere l’aereo diretto in Nuova Zelanda, non avrebbe sicuramente mai pensato di diventare un pericolo per la quiete pubblica.

 
 

Il giovane ha notato ai gate dell’aeroporto alcune occhiatacce da parte di chi gli era intorno, ma non si era preoccupato più di tanto, pur essendo incuriosito dal motivo di tale malanimo. Arrivato sull’aereo il personale di bordo gli ha chiesto se potesse eventualmente cambiare la maglietta che indossava o almeno rimuovere la scritta su di essa perchè metteva a disagio i passeggeri. La maglietta di Wynand recitava così:

“Hello. My name is Inigo Montoya. You killed my father. Prepare to die.” (Ciao, il mio nome è Inigo Mantoya, tu hai ucciso mio padre preparati a morire).

my-name-is-ignigo-montoya

I più preparati riconosceranno una celebre frase dal film La Storia Fantastica, e così anche alcuni passeggeri che hanno riso sommessamente alle richieste del personale di bordo, che dopo aver offerto al malcapitato di prendergli una t-shirt diversa, non si è poi fatto più sentire in merito alla questione.

“Non mi sono sorpreso perchè qualcuno ha continuato a guardarmi per tutto il tempo, è stata un’esperienza molto strana e abbastanza divertente” ha commentato Mullins, ma chissà se la prossima volta che prenderà un aereo metterà di nuovo la sua maglietta.

Fonte: WP