Lthe-grand-budapest-hotel-1 Cinema al MAXXIa settimana conclusiva di “Cinema al MAXXI” – manifestazione organizzata da Fondazione Cinema per Roma e MAXXI che da febbraio ad aprile ha proposto con grande successo di pubblico prime visioni, documentari, classici, conversazioni, film per famiglie e un corso di critica cinematografica – ospiterà l’anteprima di uno dei film più attesi della stagione cinematografica, The Grand Budapest Hotel di Wes Anderson. La pellicola, che ha aperto l’ultima edizione del Festival di Berlino, verrà proiettata mercoledì 2 aprile alle ore 21 presso la sala Auditorium del MAXXI e uscirà in sala giovedì 10 aprile, distribuita da 20th Century Fox. Il film, che si ispira al lavoro e alle opere di Lubitsch e Wilder, ospita un cast di star formato fra gli altri da Ralph Fiennes, Edward Norton, Bill Murray, F. Murray Abraham, Tilda Swinton, Adrien Brody e Willem Dafoe.

 

La programmazione di Cinema al MAXXI si chiuderà sabato 5 aprile con il duplice appuntamento legato al grande cinema del passato: alle ore 18 il pubblico potrà assistere a Parole, parole, parole… di Alain Resnais, mentre alle ore 21 verrà proiettato Segreti, segreti di Bernardo Bertolucci.

I biglietti di Cinema al MAXXI sono acquistabili presso la biglietteria del museo MAXXI o su Ticketone.it.

Per maggiori informazioni: www.fondazionemaxxi.it | www.romacinemafest.org

CINEMA AL MAXXI

5 febbraio | 5 aprile – MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo (via Guido Reni 4a Roma)

Il programma da mercoledì 2 a sabato 5 aprile:

Mercoledì 2 aprile | Extra

ore 21.00 The Grand Budapest Hotel

Wes Anderson, Usa 2014, 106’- Con R. Fiennes, E. Norton, B. Murray, O. Wilson, T. Swinton, L. Seydoux, A. Brody, W. Defoe

Cast stellare, scenografie che riempiono gli occhi ed estro scintillante per il nuovo universo di Wes Anderson, film d’apertura del Festival di Berlino. È una preziosa giostra corale, che si rifà a grandi come Lubitsch e Wilder: narra le avventure del leggendario concierge del Grand Budapest Hotel e del suo apprendista, negli anni Venti, sullo sfondo del furto – e del successivo recupero – di un celebre dipinto rinascimentale.

Sabato 5 aprile | Classic

ore 18.00 Parole, parole , parole … (On connait la chanson)

Alain Resnais, Francia 1997, 120’ – Con Sabine Azema, Pierre Arditi, Jean-Pierre Bacri, Agnès Jaoui

Intorno a Camille, Marc, un agente immobiliare, Simon, un timido impiegato, Nicolas, l’ex fidanzato di Odile, sorella di Camille, intrecciano un carosello di amori e segreti incrociati. Ma tutti si confessano in scena cantando canzonette: perché non c’è nulla, nella vita di cui esse non abbiano saputo raccontare “con straordinaria esattezza e profondità”. Parole parole di Resnais,  l’instancabile innovatore della nouvelle vague.

Ore 21.00 Segreti segreti

Giuseppe Bertolucci, Italia 1984, 93’ – Con Lina Sastri, Rossana Podestà, Giulia Boschi, Alida Valli

Intorno a Laura, terrorista altoborghese, si dipana la rete di un intreccio ambientato all’inizio degli anni ‘80 che vede protagoniste altre 6 donne. Giuseppe Bertolucci, scomparso da qualche anno, dotato di una sensibilità superiore nei ritratti femminili, compone nel controluce di “malesseri, disorientamenti, sconcerti” o del “tenero e tragico smarrimento” di queste donne, un affresco umbratile e disincantato dell’Italia alla fine degli anni di piombo.