tilda-swinton-film

Apprezzata per il suo talento multiforme, l’attrice Tilda Swinton si è distinta per le scelte fatte durante la sua carriere, che l’hanno portata a dar vita ad un parallelo tra film mainstream hollywoodiani e film d’autore all’avanguardia. Per il suo aspetto androgino, inoltre, la Swinton ha negli anni potuto ricoprire ogni più diverso ruolo, sfoggiando una versatilità che l’ha resa sempre più celebre e richiesta all’interno del panorama cinematografico.

 

Ecco 10 cose che non sai di Tilda Swinton.

Tilda Swinton: i suoi film

1. Ha recitato in celebri lungometraggi. L’attrice esordisce al cinema recitando nel film Caravaggio (1986), e ottiene grande popolarità grazie al film Edoardo II (1991). Successivamente acquisisce ulteriore popolarità recitando in film come Orlando (1992), Perversioni femminili (1996), The Beach (2000), Vanilla Sky (2001), Il ladro di orchidee (2002), Constantine (2005), Le cronache di Narnia – Il leone, la strega e l’armadio (2005), L’uomo di Londra (2007) e Michael Clayton (2007), con cui ottiene nuovi e ampi riconoscimenti. In seguito partecipa ai film Synecdoche, New York (2007), Burn After Reading (2008), Il curioso caso di Benjamin Button (2008), … e ora parliamo di Kevin (2011), Snowpiercer (2013), Ave, Cesare (2016), Doctor Strange (2016), Okja (2017) e La vita straordinaria di David Copperfield (2019).

2. È l’attrice ricorrente di alcuni noti registi. Nel corso della sua carriera l’attrice ha dato vita a diverse importanti collaborazioni, ma più di tutti è solita partecipare ai film di tre celebri registi, che hanno fatto di lei una vera e propria musa. Questi sono Wes Anderson, per cui la Swinton ha recitato nei film Moonrise Kingdom (2012), Grand Budapest Hotel (2014), L’isola dei cani (2018) e The French Dispatch (2020); il regista italiano Luca Guadagnino, che ha voluto l’attrice per i film The Protagonist (1999), Io sono l’amore (2009), A Bigger Splash (2015) e Suspiria (2018). In ultimo la Swinton vanta anche diverse collaborazioni con il regista Jim Jarmusch, con cui ha collaborato per i film Broken Flowers (2005), The Limits of Control (2009), Solo gli amanti sopravvivono (2013) e  I morti non muoiono (2019).

3. Si è distinta come produttrice. La Swinton ha in diverse occasioni ricoperto il ruolo di produttrice, in particolare per piccoli progetti indipendenti, spendendosi così per una loro maggiore affermazione nel mercato. Tra questi si annoverano i film Io sono l’amore (2009), … e ora parliamo di Kevin (2011) e Okja (2017), di cui è anche interprete.

tilda-swinton-narnia

Tilda Swinton: i suoi figli

4. Ha avuto due gemelli. Nel 1997 l’attrice dà alla luce due gemelli, avuti dalla sua relazione con il pittore e commediografo scozzese John Byrne. Nel 2003, tuttavia, la coppia si separa, e la Swinton si trasferisce a vivere insieme ai figli con l’artista tedesco Sandro Kopp, con cui ha una relazione dal 2004.

Tilda Swinton e David Bowie

5. Potrebbe interpretare il noto artista. Numerosi fan dall’attrice vorrebbero che fosse lei ad interpretare il celebre David Bowie in un biopic dedicato all’artista. Per il suo aspetto androgino, non sarebbe poi la prima volta che la Swinton ricopre un ruolo maschile. Questa aveva inoltre collaborato con lo stesso Bowie per il videoclip del brano The Stars (Are Out Tonight).

Tilda Swinton in Le cronache di Narnia

6. Non conosceva il romanzo. L’attrice è stata la prima scelta per il ruolo della malvagia Jadis, la strega bianca del film Le cronache di Narnia – Il leone, la strega e l’armadio. Tuttavia la Swinton ha affermato che quando le fu proposto il personaggio non conosceva il romanzo e che solo a quel punto lo lesse per avere un’idea più chiara del progetto.

Tilda Swinton in Suspiria

7. Ha interpretato più ruoli. Nel film Suspiria, remake della celebre opera di Dario Argento, l’attrice ricopre diversi ruoli, il più dei quali sotto un pesante trucco che rende impossibile riconoscerla. Il principale personaggio da lei interpretato è quello di madame Viva Blanc, severa insegnante di danza, ma è possibile ritrovare la Swinton anche nei panni della malvagia strega Helena Markos e nel dottor Jozef Klemperer, sopravvissuto ai campi di concentramento tedeschi.

tilda-swinton-doctor-strange

Tilda Swinton in Doctor Strange

8. Ha ricevuto critiche per la sua scelta. Quando fu reso noto che l’attrice era stata scelta per il ruolo dell’Antico nel film Doctor Strange, questa e la produzione ricevettero critiche per l’ennesimo caso di un attore caucasico che interpreta un personaggio orientale. La scelta fu tuttavia spiegata con motivi politici, avvalorata dal fatto che la particolare fisionomia dell’attrice la rende quanto più neutra nella rappresentazione etnica del personaggio.

Tilda Swinton è Orlando

9. È la protagonista del film tratto dall’opera della Woolf. Nel 1992 l’attrice ricopre il ruolo di Orlando, aspirante poeta, il quale dall’epoca elisabettiana viaggia attraverso i secoli fino ai primi del ‘900 senza mai invecchiare. La Swinton si è detta particolarmente affezionata a questo romanzo di Virginia Woolf, tanto da volerne realizzare una trasposizione cinematografica. Con il suo ritratto del protagonista l’attrice dà vita ad una delle più celebri interpretazioni androgine del cinema, consacrandosi come interprete delle diversità.

Tilda Swinton: età e altezza

10. Tilda Swinton è nata a Londra, Inghilterra, il 5 novembre 1960. L’attrice è alta complessivamente 179 centimetri.

Fonte: IMDb