margot robbie

Margot Robbie è una di quelle attrici che ha saputo buttarsi nel mondo del cinema e ha avuto il coraggio di farlo: grazie ai suoi ruoli, un po’ rischiosi, ha saputo dimostrare al mondo la sua bravura, riuscendo ad conquistare un folto pubblico di ammiratori.

Certo, la sua è una bellezza disarmante così come lo è il suo talento per la recitazione, tanto da non metterci molto prima di arrivare alle grandi produzioni cinematografiche, mettendosi sempre in gioco.

Ecco, allora, 10 cose da sapere su Margot Robbie.

Margot Robbie film

margot robbie

1. Margot Robbie: i film e la carriera. A soli diciassette anni, Margot Robbie ha deciso di diventare un’attrice, cominciando ad apparire in qualche serie tv, come City Homicide (2008-2010), Review with Myles Barlow (2008) e in alcuni film australiani come Vigilante (2008) e I.C.U. (2009). Dopo il trasferimento in quel di Hollywood, la Robbie ha debuttato nella serie tv Pan Am (2011-2012), per poi dedicarsi a capofitto nel mondo del cinema e apparendo in film come Questione di tempo (2013), The Wolf of Wall Street (2013), Suite Francese (2014), Focus – Niente è come sembra (2015) e La grande scommessa (2015). In seguito, l’attrice australiana lavora in Whiskey Tango Foxtrot (2016), The Legend of Tarzan (2016), Suicide Squad (2016) e Vi presento Christopher Robin (2017). Tra i suoi ultimi film, vi sono Tonya (2017), Terminal (2018), Maria regina di Scozia (2018) e C’era una volta a… Hollywood (2019).

2. Margot Robbie è anche doppiatrice e produttrice. La carriera di Margot Robbie è in continua espansione, tanto che è riuscita a svolgere delle esperienze in qualità di doppiatrice e produttrice. L’attrice, infatti, ha partecipato al doppiaggio del film d’animazione Peter Rabbit (2018) e ha lavorato alla produzione dei film Tonya e Terminal.

Margot Robbie Suicide Squad

margot robbie

3. Margot Robbie ha tatuato alcuni dei suoi colleghi. Sembra che Margot Robbie abbia sempre avuto una forte passione per il mondo dei tatuaggi, passione che si accentuata quando è entrata nel cast di Suicide Squad e ha vestito i panni di Harley Quinn. Uno dei fatti che riguarda e la lega a questo mondo, risiede nel fatto di divertirsi nel fare tatuaggi ai suoi colleghi di set, tanto da tatuare il regista del film, David Ayer, e la sua collega e amica Cara Delevingne (con un’emoticon come soggetto realizzato sotto l’alluce).

4. Margot Robbie ha realizzato la maggior parte delle sue performance. Per dare vita al personaggio di Harley Quinn, Margot Robbie ha assunto diverse abilità, realizzando molte performance senza utilizzo di stuntman. Tra le varie caratteristiche, l’attrice ha imparato a trattenere il fiato per più di 5 minuti, arrivando quasi a sentirsi in competizione con i propri stunt.

Margot Robbie Instagram

5. Margot Robbie ha un profilo Instagram ufficiale. Come tanti suoi colleghi e coetanei, anche Margot Robbie ha deciso di aprire un proprio account Instagram ufficiale, seguito da qualcosa come 15,4 milioni di persone, cifre davvero da capogiro. L’attrice non è una fanatica del social, ma la sua bacheca è comunque molto variopinta, piena di foto che la vedono protagonista dei film a cui lei ha partecipato oppure durante alcuni eventi mondani. Ma sono soprattutto i post che ritraggono insieme ai componenti della sua famiglia o con gli amici più cari in momenti di divertimento o nella quotidianità.

Margot Robbie marito

6. Margot Robbie è una donna sposata. Della sua vita privata non si è mai saputo più di tanto, soprattutto il versante sentimentale. Di lei si sapeva che era fidanzata da diverso tempo con Tom Ackerley, aiuto regista britannico. I due si sono conosciuti nel 2013 sul set del film Suite Francese per non lasciarsi più e sorprendere il mondo: dopo tre anni di fidanzamento, infatti, sono convolati a nozze il 18 dicembre del 2016 in Australia, con una cerimonia molto intima ed emozionante.

7. Margot Robbie non vuole sentirsi chiedere quando avrà figli. Se c’è una cosa che manda Margot Robbie su tutte le furie è il fatto di sentirsi sempre chiedere quando farà dei figli. L’attrice ha spiegato che odia sentirsi fare questa domanda perché sembra debba esserci per forza una convenzione sociale da rispettare.

Margot Robbie Tonya

margot robbie

8. Margot Robbie ha prodotto Tonya con suo marito. La prima esperienza come produttrice, per Margot Robbie, è avvenuta grazie al film Tonya. L’attrice, infatti, ha prodotto il film insieme a suo marito, Tom Ackerley, trovando tutto ciò un ottimo connubio, dato anche il fatto che i due si trovano sempre lontani per motivi di lavoro. Tra le altre cose, marito e moglie hanno dato vita alla casa di produzione LuckyChap con cui, appunto, hanno prodotto il film.

9. Per diventare Tonya, Margot Robbie si è allenata nel pattinaggio. Interpretare Tonya Harding non è cosa facile, sia per quanto riguarda la sua personalità, sia il modo di pattinare. Per prepararsi al meglio per il ruolo, l’attrice australiana si è allenata per circa 4 mesi e quasi tutti i giorni per poter pattinare in maniera disinvolta, mentre per le parti coreografate impegnative e i salti sono stati usati degli effetti speciali. Inoltre, la Robbie ha anche studiato tante interviste rilasciate dalla vera Tonya per poter replicare la sua parlata e come si muoveva, incontrandola poi solo una settimana prima delle riprese per poter creare il personaggio senza farsi troppo influenzare.

Margot Robbie hot

10. Margot Robbie si è imbarazzata per The Wolf of Wall Street. Sebbene la scena che ritrae Margot Robbie mentre seduce Leonardo DiCaprio nel film di Martin Scorsese sia una delle più hot da lei girate, l’attrice ha ammesso di essere pervasa dall’imbarazzo totale. Pare, infatti, che quella scena sia stata girata in un piccola stanza con intorno una troupe composta da circa 30 uomini.

Fonti: IMDb, movieweb, cinemablend