- Pubblicità -

Molti ricorderanno la bufera legale che investì Bryan Singer alla vigilia dell’uscita al cinema di X-Men Giorni di un Futuro Passato. Il regista venne infatti accusato di violenza su minore da Michael Egan, che dichiarò di aver subito abusi da Singer e da altri dirigenti di Hollywood quando era ancora minorenne.

 
 

Adesso la cronaca americana torna a parlare di Egan. L’uomo, aspirante attore, è stato infatti condannato a due anni per frode assicurativa. Ha raggirato 14 persone, intascando illegalmente circa 300,000 dollari.

Per quanto riguarda invece le accuse di Michael nei confronti di Singer, queste sono cadute a causa di molti punti non chiari nel racconto della presunta vittima.

- Pubblicità -