jason-momoa-aquaman-justice-league-pictures

aquaman

Intervistato dal Daily Beast, Jason Momoa è tornato a parlare di Aquaman, rivelando tutto il suo entusiasmo per il progetto e tutto il suo orgoglio nel portare sul grande schermo un supereroe sicuramente diverso dagli altri. Ecco le dichiarazioni della star di Game of Thrones:

“Il nostro lavoro spesso ci da la possibilità di conoscere già il futuro, ed è importante quando si ha una famiglia da sostenere. Ed è bello sapere che farò parte anche della Justice League perché i miei figli sono dei grandissimi fan del fumetto: mio figlio adora Batman, mentre mia figlia ama Wonder Woman. Finalmente potranno vedermi sul grande schermo o, comunque, in qualcosa, visto che non possono ancora guardare quello che faccio, tipo Game of Thrones. Finalmente potranno vedere il loro papà come un Dio in Imax … 

… Aquaman è un personaggio veramente fico. Sono un Kanaka Maoli, provengo dalle Hawaii, e i nostri Dei sono Kanaloa e Maui, e la nostra Terra è composta dal 71% da acqua. Rappresenterò tutto questo, tutti gli abitandi delle isole… non sarò semplicemente un supereroe dai capelli biondi. E’ bello immaginare che ci sarà un eroe diverso, dalla carnagione scura”.

Aquaman è uno dei tanti progetti che la Warner ha messo in cantiere per espandere il suo universo supereroistico cinematografico. Sappiamo da un po’ che il protagonista del film sarà il possente Jason Momoa, che prenderà parte anche al film sulla Justice League diretto da Zack Snyder.

AquamanTuttavia del film in questione sappiamo molto poco, e ora cominciano a circolare i primi nomi che potrebbero aggiudicarsi la regia. A quanto pare Jeff Nichols e Noam Murrow sarebbero in lizza per lo stesso posto, tuttavia, ci sentiamo di azzardare che per le eventuali politiche della Warner, sarebbe più intelligente affidarsi ad un regista del calibro di Jeff Nichols, che ha dimostrato con i fatti la sua perizia dietro la macchina da presa (vedi Take Shelter e Mud), piuttosto che a Murrow che invece ad oggi ha portato sul grande schermo solo un sequel di basso livello (300 l’Alba di un Impero). I registi hanno degli stili molto diversi, ma a quanto pare per Aquaman esistono due sceneggiature diverse e quindi, probabilmente, in base alla scelta del regista si sceglierà la storia da raccontare.

Inoltre arrivano anche voci che Karl Urban, noto per essere stato l’indimenticabile Eomer de Il Signore degli Anelli e per aver partecipato ai reboot di Star Trek, potrebbe essere il primo villain del film che si dovrà scontrare con Momoa.

Fonte