Brie Larson sta dimostrando di prendere molto sul serio il personaggio di Captain Marvel affidatogli da Kevin Feige e compagnia. L’attrice, che è reduce da una lunghissima gavatta in film indipendenti, ha affermato di essere estremamente consapevole del ruolo, non solo dell’importanza mediatica, ma anche del valore che il personaggio può avere sul grande schermo.

“Ho sempre una ragione specifica per fare un film, e loro non devono farloper forza con me per stampare la mia faccia sul numero maggiore possibile di oggetti. Riguarda il materiale del film. I film possono esistere anche senza di me, ma io voglio essere sempre conscia di quello che faccio, di come mi presento al mondo, di quello che porto sullo schermo, di quello che sarà condiviso con le persone. E ovviamente la Marvel è una piattaforma enorme per raccontare storie… Credo che quello che Captain Marvel rappresenta, e quello che questo film porterà avanti sarà di importanza fondamentale per il mondo.”

Captain Marvel: un nuovo nome si candida alla regia

Sappiamo molto poco del film e del personaggio, tranne che, a suo tempo, Joss Whedon rivelo che era previsto un cameo in Avengers Age of Ultron per lei, cosapoi accantonata per evitare ulteriore affollamento. Adesso è stato ufficialmente annunciato che Captain Marvel farà il suo debutto in Avengers Infinity War Parte I, in uscita il 4 maggio 2018.

Brie Larson, recentemente protagonista di Hollywood grazie alla sua interpretazione in Room, che le è valsa, tra gli altri prestigiosi premi, anche un Oscar, non è estranea al mondo dei cinecomics, avendo partecipato a Scott Pilgrim vs the World di Edgar Wright nel panni di Envy Adams.

Scritto da Nicole Perlman (Guardians of the Galaxy) e Meg LeFauve (Inside Out), Captain Marvel arriverà al cinema l’8 marzo 2019.

Captain Marvel Logo