Stasera andrà in onda su Canale 5 in prima serata Cinquanta sfumature di grigio ed era inevitabile che il film, considerato scandaloso, mandato in chiaro generasse delle polemiche nel nostro Paese. In particolar modo, durissima è stata la reazione del Moige, il Movimento Italiano Genitori, che si è schierato a favore della salvaguardia dei minori.

 

L’osservatorio Media dell’associazione ha diffuso un comunicato contro il film di Sam Taylor-Johnson con Jamie Dornan e Dakota Johnson, tratto dalla celebre trilogia di romanzi erotici di E.L. James.

“Via 50 sfumature di grigio dalla prima serata: la pellicola è inadatta al pubblico dei minori – Scelta etnicamente scorretta quella di Mediaset, decisamente lesiva per i minori che vengono televisivamente violati da una programmazione tv non adatta a loro, su canale 5 con la messa in onda del film Cinquanta sfumature di grigio. Questa non è una televisione capace di esprimere rispetto verso le famiglie che credono nel valore sociale e culturale della tv che utilizza concessioni pubbliche. Chiediamo alle aziende inserzioniste di ritirare gli spot da programmi lesivi e irrispettosi dei minori”.