- Pubblicità -

Gods of Egypt non solo non ha trovato il favore del pubblico, ma nemmeno quello della critica, che non ha particolarmente amato il film, diretto da Alex Proyas.

- Pubblicità -

Il lavoro del critico si sa, non è facile, e spesso le critiche più dure generano delle reazioni, come quella piuttosto aspra del regista di Gods of Egypt, che ha definito i critici dei ”cretini folli”.

Ecco il suo lungo sfogo scritto su Facebook:

Non ho mai avuto grandi recensioni… su qualsiasi film io abbia fatto, a parte quei recensori che pensano per se stessi e dicono le loro opinioni. Purtroppo questi tipi di critici sono quasi tutti morti. Penso di avere l’abilità di scontrarmi con i recensori nel modo sbagliato – l’ho sempre avuta. Questa volta ovviamente hanno dei grandi assi da giocare – possono fare a pezzi il mio film provando a rendere i loro culi pallidi politicamente corretti urlando ”Sconfitta totale”! come fossero degli idioti folli quali sono tutti loro.

… Questa era di messaggistica li ha reso meno inutili, quindi alla fine faranno la fine dei dinosauri o dei giornali tra poco –  non i film – loro che vanno a scrivere ai loro amici che cosa ne pensi del film? Sembra che la maggior parte dei critici passi il loro tempo a cercare di capire cosa la gente voglia sentire. Come si fa? Perché in questi giorni è così facile – basta andare su internet e leggere le recensioni o quello che dicono i blogger – non importa quanto possa essere sbagliata un opinione su un film prima che esca veramente. Bloccate un critico in una stanza con un film che nessuno ha ancora visto e non sapranno cosa dire. Perché contrariamente a quanto un critico dovrebbe essere, non hanno gusto personale, perché basano le loro opinioni su quello che pensa la gente. 

… Applaudo qualsiasi persona che va al cinema che dà importanza alla propria opinione abbastanza da non basarla sulla mentalità del buono o cattivo”.

Insomma, un attacco frontale senza mezzi termini. Cosa ne pensate?

Gods of Egypt è diretto da Proyas e si basa su una sceneggiatura scritta da  Proyas, insieme a  Matt Sazama e Burk Sharpless.

Trama: Magico, mostri, dei e follia regnano nei palazzi e nelle piramidi della valle del Niloin questo film action d’avvenura ispirato alla mitologia classica dell’Egitto. Con la sopravvivenza del genere umano in bilico, un eroe inaspettato intraprende unemozionante viaggio per salvare il mondo e salvare il suo vero amore. Set (GerardButler), lo spietato dio delle tenebre, ha usurpato il trono d’Egitto, facendo precipitarel’impero, una volta pacifico e ricco, in caos e conflitti. Con pochissimi ribelli eroici che sicontrappongono al selvaggio governo di Set, Bek (Brenton Thwaites), un mortaleaudace e provocatorio, arruola l’aiuto del potente dio Horus (Nikolaj CosterWaldau) in un’improbabile alleanza contro il signore del male. Dato che la loro battaglia mozzafiatocontro Set e i suoi scagnozzi ha luogo nell’aldilà, sia gli Dei che i mortali devono superareprove di coraggio e di sacrificio se sperano di prevalere nello spettacolare scontro finale.

La data di uscita nelle sale cinematografiche di Gods of Egypt è prevista per il 12 febbraio 2016.

Fonte

- Pubblicità -