Sappiamo ormai da diverso tempo che ci sarà un sequel di Sicario, il thriller drammatico diretto lo scorso anno da Denis Villeneuve.

 

Il sequel, dal titolo Soldado, non sarà diretto da Villeneuve ma bensì dal regista italiano Stefano Sollima, conosciuto per aver curato la regia di Suburra e delle serie televisive di successo Gomorra e Romanzo criminale.

Lo scorso giugno lo stesso Sollima aveva dichiarato che oltre a Soldado c’è anche un altro sequel in lavorazione: i piani, infatti, sono quelli di realizzare una vera e propria trilogia.

Sicario: Stefano Sollima conferma i piani per una trilogia

Adesso, in una recente intervista con Collider, lo sceneggiatore del film Taylor Sheridan ha fornito ulteriori dettagli sul seguito, rivelando quanto segue:

“Dopo il primo film, la Lionsgate ha capito che era meglio concedermi più libertà creativa. Non c’è stata una lunga riunione incentrata sulla motivazione del personaggio, sull’arco narrativo che lo riguardava. Si fidavano di me, nonostante Sicario affrontasse delle tematiche molto importanti. Non voglio ignorare questo aspetto nel secondo film. Ecco perché ho scritto una sceneggiatura che raddoppia la posta in gioco per loro. È dieci volte meno sentimentale, molto più aggressivo e davvero riflessivo. È divertente come molte persone pensano che Sicario sia incentrato sulla guerra contro la droga e il cartello, ma non lo è. È un film sulla politica americana e sulla polizia, e Sicario 2 sarà un sequel sotto steroidi.”

sicarioBenicio Del Toro e Josh Brolin, protagonisti del primo film, torneranno entrambi in Soldado. Al momento, invece, è incerto il ritorno di Emily Blunt. La sceneggiatura del film porterà nuovamente la firma di Taylor Sheridan (Sons of Anarchy), già autore dello script del primo film.

Stefano Sollima è noto soprattutto per aver diretto serie televisive di successo come Gomorra La serie e Romanzo criminale La serie. Si tratta della prima produzione hollywoodiana che vedrà coinvolto il regista romano.

Di seguito la trama di Sicario:

In una zona di confine tra Stati Uniti e Messico, dove la legge non conta, Kate (Emily Blunt) è un’agente dell’FBI giovane e idealista, arruolata dal funzionario di una task force governativa per la lotta alla droga (Josh Brolin) per compiere una missione speciale. Sotto la guida di un ambiguo e impenetrabile consulente (Benicio Del Toro) la squadra parte per un viaggio clandestino, costringendo Kate a mettere in discussione tutto ciò in cui crede per riuscire a sopravvivere.

Fonte: Collider