Alien Covenant

Il nuovo trailer di Alien Covenant ci ha messo di fronte a un nuovo Xenomorfo, ma sappiamo anche che la parte più importante del film è quella relativa alla crew della Covenant, la componente umana, e quindi attoriale del film. Durante una visita sul set, ScreenRant ha avuto la possibilità di parlare con il cast principale del film, ecco alcune dichiarazioni.

 

Katherine Waterson, che interpreta Daniels, erede diretta di Ripley (Sigourney Weaver) e Elizabeth Shaw (Noomi Rapace), ha dichiarato in merito alle eroine actione: “Sono sempre stata una grande fan di questi film, pur non credendo di poterne fare parte. In qualche modo, Alien ha influenzato i forti ruoli femminili al cinema. Ridley mi ha mostrato che le donne possono essere eroi come gli uomini, a volte spaventate, altre volte coraggiose (…) Un sacco di eprsone adesso stanno facendo quello che Ridley ha fatto in Alien per i personaggi femminili. Si tratta di un eccellente ritratto per una donna, qualcosa a cui ci si può relazionare.”

Un altro membro della crew del Covenant è il Sargente Lope, interpretato da Damien Bichir, che introduce un nuovo elemento nel franchise. Lui e Nathaniel Dean (Hallett) interpretano infatti la prima coppia gay della saga: “Prima di essere partner – ha detto Bichir – prima di essere amanti, sono professionisti e e sappiamo di non poter oltrepassare questa linea perché significherebbe la differenza tra la vita e la morte. In realtà anche il resto della crew è composto da coppie e quello che accade in cabina sono affari loro (…) Per me questo è un bell’aspetto della storia quando sei di fronte a questi due stereotipi di machi, che però si amano e combattono per tenersi in vita.”

Bill Cudrup introduce invece come tema del film la contrapposizione tra fede e scienza: “Oram (il suo personaggio, ndt) è stato cresciuto in una casa Pentecostale, il che è interessante se si pensa al futuro. Qui ci troviamo di fronte a un fondamentalismo.” Secondo le credenze e le conoscenze del suo personaggio, dice Cudrup, è difficile che l’Universo sia stato creato senza una qualche intelligenza superiore a governare e gestire le cose.

alien covenantInfine, il grande ritorno, Michael Fassbender, che però non sarà più David, o meglio sarà sempre un androide ma un po’ diverso: “David è coinvolto in tutte le caratteristiche umane, dall’insicurezza all’ego. Può essere anche guidato dalla rabbia, e interpretare queste emozioni da androide può essere insidioso. Ma penso che queste caratteristiche possano essere interpretate bene.”

Alien Covenant: un nuovo Xenomorfo nel trailer vietato

Alien Covenant uscirà il 19 maggio 2017. Alla sceneggiatura hanno lavorato, tra gli altri, Michael Green, John Logan e Jack Paglen.

Bill Cudrup (Spotlight), Jussie Smolett (Empire), Amy Seimetz (You’re Next), Carmen Ejogo (Selma), Benjamin Rigby e Callie Hernandez (Machete Kills) sono le ultime new entry nel cast di Alien Covenant che sarà diretto da Ridley Scott e sarà ambientato in un momento cronologicamente imprecisato tra le vicende di Prometheus e quelle di Alien.

Alien Covenant: il prologo del film

I dettagli dei personaggi per adesso sono ancora un mistero, ma si suppone che possano ricoprire i ruoli del resto della troupe del Covenant, che sarà comandata dal personaggio interpretato da Katherine Waterston. Anche Demian Bichir e Danny McBride fanno parte del cast che vedrà tornare Michael Fassbender nei panni dell’androide David.

Ricordiamo che il film originale era incentrato sull’equipaggio della nave spaziale Prometheus, che, seguendo una mappa stellare rinvenuta tra i manufatti di varie culture terrestri, scopre un pianeta che potrebbe essere la chiave dell’origine della vita sulla Terra, ma nella ricerca s’imbatte in una minaccia che potrebbe causare l’estinzione della razza umana.