Dopo il report di Variety, che voleva Scarlett Johansson e Natalie Portman in lizza per il ruolo di Lisbeth Salander in Quello che non uccideTHR riferisce invece che la Regina Elisabetta, Claire Foy è tra le finaliste per la parte.

 

La Foy è reduce da un glorioso anno televisivo su Netflix, per lo show The Crown, in cui interpreta proprio Elisabetta II. Il ruolo le ha regalato il primo Golden Globe della carriera, premio assegnato anche alla serie e a John Lithgow per il ruolo di Winston Churchill. La Foy è in trattative anche per il ruolo da protagonista nel biopic su Neil Armstrong che sarà diretto da Damien Chazelle e avrà come protagonista maschile Ryan Gosling.

Lo stesso report fa anche il nome di Felicity Jones tra le possibili scelte dello studio per interpretare il ruolo che è stato di Noomi Rapace e di Roney Mara.

Quello che non uccide arriverà nelle sale americane il 5 ottobre 2018. Il film, che sarà l’adattamento del romanzo di David Lagercrantz, che fa da sequel ai romanzi di Stieg Larsson che compongono la trilogia Millennium, era da tempo in fase di pre-produzione ma sembra che adesso la Sony abbia premuto il piede sull’acceleratore, e dopo l’annuncio del regista Fede Alvare, si parla anche di trovare un nuovo volto alla protagonista del film.

Quello che non uccide è stato pubblicato in seguito alla morte improvvisa dell’autore e consta di 200 pagine dattiloscritte che avrebbero poi completato quello che, nelle intenzioni, doveva essere una storia in dieci capitoli.

Scott Rudin e Amy Pascal tornano a produrre il film.

Millennium – Quello che non uccide, recensione del film con Claire Foy