Thor: Ragnarok
- Pubblicità -

Eric Pearson, co-sceneggiatore di Thor: Ragnarok, ha spiegato che il film avrebbe potuto prendere una piega molto diversa nel caso, plausibile, in cui Jeff Goldblum avesse lasciato la prouzione.

- Pubblicità -

Stando a Pearson, l’attore era stato la chiave di volta per scrivere il Gran Maestro. Lo sceneggiatore ha dichiarato a Yahoo! che è stato molto complesso cercare un modo per raccontare il personaggio sul grande schermo, ma una volta scelto l’attore che l’avrebbe interpretato, è stato poi semplice trovare la chiave di accesso al Gran Maestro.

Durante la fase di scrittura però si è palesata la possibilità che Goldblum potesse non essere più disponibile per il film, al che lo sceneggiatore ha protestato dal momento che tutto ciò che aveva scritto per il personaggio era perfetto per l’attore ma non utilizzabile su altre persone.

Per fortuna Jeff Goldblum è riuscito a partecipare al film e a portare sullo schermo il divertentissimo personaggio visto in Thor: Ragnarok.

Thor: Ragnarok – il trailer italiano

Thor: Ragnarok è diretto da Taika Waititi. Nel cast del film Chris Hemsworth sarà ancora Thor; Tom Hiddleston il fratello adottivo di Thor, Loki; Il vincitore del Golden Globe e Screen Actors Guild Award Idris Elba sarà la sentinella di Asgard, Heimdall; il premio Oscar Sir Anthony Hopkins interpreterà nuovamente Odino, signore di Asgard.

Nelle new entry invece si annoverano il premio Oscar Cate Blanchett (Blue Jasmine, Cenerentola) nei panni del misterioso e potente nuovo cattivo Hela, Jeff Goldblum (Jurassic Park, Independence Day: Resurgence), che sarà l’eccentrico Grandmaster, Tessa Thompson (Creed, Selma) interpreterà Valkyria, mentre Karl Urban (Star Trek, il Signore degli Anelli: il ritorno del re) aggiungerà la sua forza nella mischia come Skurge. Marvel ha anche confermato che Mark Ruffalo riprenderà il suo ruolo di Bruce Banner / Hulk nel sequel.

La trama di Thor: Ragnarok – “In Marvel Studios’ Thor Ragnarok, Thor è imprigionato dall’altro lato dell’universo senza il suo formidabile martello e si trova in una corsa contro il tempo per tornare a Asgard per fermare il Ragnarok, la distruzione della sua casa e la fine della civiltà asgardiana, dalle mani di una nuova e potente minaccia, la spietata Hela. Ma prima deve sopravvivere a una mortale lotta tra gladiatori che lo metterà contro uno dei suoi amici Avengers, l’incredibile Hulk.

CORRELATI:

Thor: Ragnarok – la recensione

- Pubblicità -